Reggio Calabria
 

Nasce la Coalizione Civica a Bagnara Calabra

I gruppi Bagnara Aperta, Nella mia Città, Rinascita per Bagnara, Riprendiamoci Bagnara e Nuove Energie basandosi su quelli che sono i principi fondanti la Costituzione della Repubblica Italiana, annunciano di essersi costituiti come soggetto politico che ha come fine le elezioni comunali, previste, per il Comune di Bagnara Calabra, tra maggio e giugno 2022.

Contestualmente si dà seguito a quelle che sono state le determinazioni dei Gruppi ufficializzando il nome del Consigliere Adone Pistolesi quale nostro candidato a Sindaco.

Al fine di presentare alla comunità bagnarese una linea programmatica che tenga conto degli annosi problemi che affliggono il nostro territorio comunale, verranno creati dei gruppi di lavoro con lo scopo di individuare le cause di tali problemi, proponendo quelle che a nostro avviso saranno le dovute soluzioni che assieme alle linee progettuali stabilite, saranno inserite nel programma elettorale della futura lista.

La nascente coalizione ha come obbiettivo la formazione di un nuovo Polo Civico, un rinnovato contratto tra la società civile e la politica, compromesso di idee e programmi. Il futuro del paese passa da una riappacificazione sociale fondata su una comunione di intenti; ricucire il tessuto sociale dopo anni di lotte e divisioni per costruire l'avvenire riportando all'attenzione del dibattito quelle che sono le priorità.

In tal senso al Consigliere Adone Pistolesi viene demandato il ruolo di principale interlocutore con tutte le sensibilità presenti, che siano gruppi o singoli, affinché questo nuovo Polo Civico possa essere vera e sincera espressione del Territorio.

La Coalizione invita i gruppi, i singoli cittadini, i professionisti, i commercianti, gli imprenditori e chiunque voglia impegnarsi per il riscatto del paese ad unirsi su una linea comune, la nostra è una coalizione civica inclusiva, aperta al dialogo.

Il rilancio, lo sviluppo e la promozione del nostro territorio sono ciò che più ci sta a cuore e che ci spinge a metterci in gioco; le sfide del futuro prossimo vedranno l'Italia, e quindi Bagnara, impegnate in una svolta epocale che pone come unica condizione la prontezza dei territori. Il primo treno da non perdere sicuramente riguarda i fondi destinati al PNRR, occasione per avviare un cambiamento strutturale e sul quale vorremmo confrontarci con tutti, aprendo un dibattito pubblico su quello che dovrà essere il futuro del Paese.

Nelle prossime settimane e nei prossimi mesi verranno organizzati degli incontri con la stampa e con la cittadinanza per presentarsi e spiegare nel dettaglio quelli che sono gli obiettivi futuri.