Agorà
 

"E poi viene il sole", è il nuovo libro di Francesca Saveria Chindamo dedicato alla Calabria

Francesca Saveria Chindamo è nata il 6 marzo 1983 a Roma, figlia di un funzionario di banca e di una professoressa di lettere. Seguendo la scia di stampo materno delle materie umanistiche, ha frequentato il liceo classico per poi iscriversi alla facoltà di Giurisprudenza. È divenuta avvocato. Ha da sempre coltivato la passione per la scrittura sognando di scrivere un giorno un libro.

"E poi viene il sole "vede la sua prima pagina diversi anni fa in un pomeriggio piovoso d'inverno per poi essere ripreso dopo molto tempo e portato a termine nel giro di un paio d'anni a tappe alterne durante un periodo molto difficile della sua vita. È sposata e ha due meravigliosi bimbi.

Il libro è dedicato ed ambientato in Calabria.

Roberto è uno psichiatra ancora giovane che vive in una casa di riposo nel trevigiano, lo troviamo lì in una statica routine, una vita sospesa che non gli appartiene ma che vuole autoinfliggersi come punizione. Dopo la perdita del figlio di soli 3 anni si è rinchiuso in un mondo privo di emozioni proprio per paura di essere travolto da esse. Ma una serie di circostanze lo portano a uscire dal guscio che si è faticosamente costruito e la prospettiva di essere ancora utile lo spingerà a intraprendere un viaggio. Roberto tornerà alle origini, nella sua Calabria, dove ogni cosa gli è familiare e porta con sé ricordi di un passato che non esiste più. E qui troverà anche una vita nuova.