Vibo Valentia
 

Fine della corsa per il killer di Nicotera, dietro gli omicidi un vero e proprio raid punitivo

sparatorievibonese2"L'indagato ha effettuato un vero e proprio raid punitivo, recandosi nelle abitazioni delle vittime, già designate nel suo programma criminoso, e colpendole da distanza ravvicinata in parti del corpo che hanno attinto organi vitali". É uno dei passaggi del provvedimento di fermo emesso dal pm della Procura della Repubblica di Vibo Valentia, Concettina Iannazzo, a carico di Francesco Olivieri, il 32enne accusato degli omicidi di Giuseppina Mollese, di 80 anni, e di Michele Valerioti, di 67, avvenuti a Nicotera Marina venerdì scorso.

Olivieri si trova nel carcere di Vibo Valentia, dove si è costituito la scorsa notte e dove é in corso l'udienza di convalida davanti al gip, Graziamaria Monaco.