Reggio Calabria
 

Reggio, il 3 dicembre gli alunni diversamente abili dell’IC Falcomatà Archi saranno attori protagonisti della “Giornata Internazionale delle persone con disabilità 2019”

Gli alunni diversamente abili dell'icFalcomatà Archi saranno gli attori protagonisti domani martedì 3 dicembre, della "giornata internazionale delle persone con disabilità 2019", proclamata dall'ONU nel 1981, con lo scopo di promuovere i loro diritti ed il loro benessere. Saranno loro, gli allievi delle classi primarie e delle scuole medie, con l'assistenza amorevole delle insegnanti di sostegno, gli artigiani, i pittori, gli scrittori e poeti, di piccole opere d'arte ispirate al Natale, tema caro a tutti i fanciulli del mondo. Le attività che gli alunni con disabilità insieme ai loro compagni di classe svolgeranno, spazieranno dalla psicomotricità alla realizzazione di opere grafico-iconico-manipolatorie, dall'espressione musicale ed artistica alla produzione testuale. Il progetto è stato elaborato ed è curato dalle docenti del dipartimento "inclusione" guidato dalla docente Ernesta Di Stefano.

"Tutto è fatto con l'intento di rendere l'inclusione "sfondo integratore" dell'emotività e della libera espressione creativa di tutti gli allievi della scuola", dichiara la dirigente scolastica Serafina Corrado. "La nostra istituzione continua a distinguersi per l'attenzione all'inclusione realizzata sotto ogni profilo (normativo, educativo, didattico con strumenti e misure di accompagnamento particolarmente attenti e calibrati sulle esigenze di tutti i minori con disabilità). In occasione della"giornata internazionale", alunni e docenti di ogni plesso scolastico – afferma ancora la dottoressa Serafina Corrado - saranno impegnati in attività che sono mosse tutte da un comune denominatore: informare, sensibilizzare e coinvolgere operatori scolastici, alunni e famiglie, sul complesso e delicato tema della disabilità,con un taglio dedicato, quest'anno, all'ormai imminente Natale".

Un momento particolare sarà vissuto dagli allievi della primaria di San Brunello i quali avranno modo di ascoltare dalla voce della docente e scrittrice di racconti per l'infanzia Teresa Zaccuri, la storia di "Fantina l'Elefantina". Nel nuovo personaggio di fantasia, la Zaccuri racconta di un'elefantina nata con un orecchio piccolissimo, al posto di quello normale che sfiora le spalleper la grandezza, che creava preoccupazioni alla mamma. Ma nel tempo la piccola Fantina, nonostante il suo difetto, non solo è accettata dai compagni di scuola, ma danzando con l'unico orecchio normale, durante una recita, fa vincere un premio alla classe.

Le attività progettate dal dipartimento scolastico guidato dalla docente Di Stefano ed oggetto della creatività degli alunni della Falcomatà Archi, hanno la finalità di celebrare il valore altissimo ed ormai indiscutibilmente condiviso dell'inclusione, e di svolgere un'attenta riflessione sui benefici di una società davvero inclusiva e accessibile a tutti.I lavori realizzatidai ragazzi, saranno poi, esposti durante i giorni dell'Open Day, le giornate cioè in cui la scuola reggina si aprirà alle visite dei genitori dei nuovi alunni per le iscrizioni al nuovo anno scolastico, secondo il seguente calendario: giovedì 12 dicembre, scuola dell'infanzia e primaria di Archi e scuola secondaria di primo grado "Klearchos"; sabato 14 dicembre, scuola dell'infanzia e primaria di Santa Caterina, e primaria di San Brunello; mercoledì 18 dicembre, scuola secondaria di primo grado "Pirandello".