Reggio Calabria
 

Sindaco di Condofuri espone manifesto SS italiane, Maisano (Partito Socialista): “Figuraccia da evitare”

"Non si può tollerare che nel 2019 si rievochino fatti, comportamenti ed azioni che credevamo consegnati agli annali della storia supportati da un'ideologia che ha causato genocidi, deportazioni e una guerra mondiale nella quale hanno perso la vita decine di milioni di vite umane senza contare il genocidio del popolo ebraico, senza escludere le giovani vite spezzate e mandate al massacro solo per assecondare la follia di individui inneggianti all'odio e alla violenza. I socialisti di Condofuri esprimono distanza e costernazione per le circostanze che hanno visto il comune di Condofuri con la sua comunità coinvolti nella situazione vergognosa che ha per oggetto l'infamante e insostenibile vicenda legata alla esibizione di cimeli di natura nazista xenofoba che campeggiava (fino all'intervento prefettizio che ha portato alla rimozione ) presso l'ufficio del sindaco. È inutile affermare che noi per la nostra storia e azione politica, in quanto fieri sostenitori ed orgogliosi continuatori di chi ha fatto dell'antifascismo, della lotta per la democrazia e la libertà la loro ragione di vita, non possiamo che condannare l'avvenimento prendendo le dovute distanze per meglio chiarire la nostra azione a favore del nostro paese che deve essere considerato un paese libero, solidale e accogliente meritevole di quel posto che gli viene assegnato dalla sua gloriosa storia, e che suo malgrado ha pagato come il resto d'Italia e d'Europa un caro tributo di sangue alla follia nazifascista".

"Proprio di questa figuraccia alla quale è stato sottoposto il nostro comune potevamo veramente farne a meno, (considerato tutti i problemi che abbiamo) e comunque questa vicenda tipica dell'elogio alla violenza porta ad inutili contrapposizioni ideologiche che hanno lo scopo di generare ulteriori divisioni in una collettività che già sta soffrendo questa dolorosa situazione, inoltre esprimiamo piena solidarietà e vicinanza a tutte le vittime di tutti i totalitarismi e soprattutto a quelle vittime innocenti che hanno pagato col tributo della propria vita la scellerata e sistematica eliminazione in nome di ideologie malsane ! Quindi sconcertati da quanto accaduto ci chiediamo se una libera istituzione come il comune di Condofuri attualmente esposta ad attacchi e commenti denigratori da tutta la Nazione debba essere vilipesa e oltraggiata da chi invece di amministrarla con intelligenza e amore la usa per esporre le proprie idee (come se rispecchiassero quelle dell'intera comunità) che tra l'altro vanno in netto contrasto con la nostra bellissima Costituzione". E' quanto si legge in una nota di Bruno Maisano del Partito Socialista di Condofuri.