Reggio Calabria
 

Reggio, l’asilo comunale “Genoese” riaprirà domani

"Quando siamo entrati, insieme ai Carabinieri, abbiamo avuto la stessa sensazione di quando si hanno avuto i ladri in casa. Era tutto sottosopra. Per noi la scuola è come una seconda casa, per giunta una scuola materna c'e' un ambiente del tutto familiare. È stato fastidioso, ci siamo sentite 'violate', per utilizzare un termine forte". Cosi' all'agenzia Dire una delle maestre dell'asilo comunale 'Genoese' di Reggio Calabria, Isabella Toppuri, a seguito dell'atto vandalico che ha danneggiato la struttura nella notte tra sabato e domenica scorsa. Le attivita' sono state sospese lunedi' mattina e riprenderanno regolarmente domani, mercoledi', grazie anche al lavoro effettuato dal personale scolastico e dai tecnici comunali.

"La nostra e' una struttura storica per la citta' di Reggio Calabria - ha aggiunto la maestra reggina - in passato era gestito dalle suore. Al momento abbiamo 35 bambini. I genitori sono rimasti molto male. Qualcuno non siamo riusciti ad avvisarlo in tempo, quindi arrivando a scuola lunedi' mattina e' rimasto sconvolto nel vedere tutta la confusione di persone e i Carabinieri". "È stato davvero un brutto momento, non solo per la nostra scuola ma per l'intera citta'. Vorrei fare un elogio alle nostre collaboratrici che da subito si sono adoperate per rimettere tutto in ordine, pulire, per far riprendere al piu' presto le attivita'". Ha concluso la maestra Toppuri.