Reggio Calabria
 

Greco (Op): “Ponte sullo Stretto è opera prioritaria per il paese. Il consiglio regionale si pronunci”

"Da oltre anno una mia mozione sulla realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina, attende di essere discussa dal Consiglio Regionale. Il tema, presente praticamente in ogni agenda di governo negli ultimi trenta anni, è tornato alla ribalta in queste ultime ore a seguito di alcune dichiarazioni del Vicepremier Matteo Salvini e di altri esponenti del governo che hanno manifestato l'intenzione di portare avanti un grande piano di investimenti che consenta il completamento di tutte le opere strategiche rimaste incompiute nel Paese. Intenzione per altro manifestata proprio nella giornata di ieri dall'assessore alle Infrastrutture della regione Sicilia Marco Falcone che ha ribadito come il governo Musumeci ritenga prioritaria e strategica la realizzazione del Ponte sullo Stretto. Oggi più che mai, per dar fiato alle regioni del Meridione e consentirgli di posizionarsi nei mercati internazionali, è indispensabile realizzare opere di ampio respiro che abbiano effetti continui sulla crescita economica del Paese. Ad esempio la realizzazione del Ponte sullo Stretto permetterebbe il completamento del corridoio TEN-T Berlino- Palermo, aprendo a nuove importanti opportunità di crescita e sviluppo per la Calabria e la Sicilia.

L'alternativa è quella di restare marginali e periferici rispetto alla grande aggregazione dei Paesi nord europei. Il grande problema della valorizzazione ottimale dei territori meridionali deve diventare il nodo centrale sia dell'Unione Europea sia dell'Italia, in Spagna infatti la prima linea di alta velocità è stata costruita tra Madrid e Siviglia e non verso Barcellona, proprio perché il problema della valorizzazione ottimale dei territori a ritardo di sviluppo è per quel Paese una priorità. L'Italia deve necessariamente ricomporre i divari tra nord e sud rendendo tutto il territorio capace di produrre reddito e di essere attrattivo con effetti anche indiretti sullo sviluppo e sulla realizzazione di altre importanti opere infrastrutturali in tutto il Meridione. Il Ponte sullo Stretto sarebbe una maestosa opera d'arte, un monumento tecnologico ingegneristico che darebbe prestigio a tutto il Paese, una delle opere più importanti e complesse al mondo, al pari del Golden Gate di San Francisco, del ponte Akashi Kaikyò a Tokyo e del Verrazzano a New York. Un'occasione importante per accendere i riflettori su un'area dalle enormi potenzialità che comprende quattro aeroporti internazionali, porti importanti, tra i quali quello di Gioia Tauro, un numero enorme di località turistiche e produzioni agricole specializzate. Per tutte queste ragioni, al fine di capire quale siano le risultanze dei numerosi studi di fattibilità economica, ambientale e tecnica sull'opera, chiedo al Presidente del Consiglio Regionale Nicola Irto di inserire la mozione da me presentata nel settembre del 2017 come punto di discussione nel prossimo consiglio, così che il governo regionale possa chiarire la propria posizione in merito alla realizzazione del Ponte sullo Stretto". Lo afferma attraverso una nota il consigliere regionale della Calabria, Orlandino Greco.