Reggio Calabria
 

Parco Aspromonte, le associazioni ambientaliste: "Ci auguriamo riconferma di Giuseppe Bombino"

I rappresentanti di Reggio Calabria di Legambiente, Fai, Touring club italiano, Italia Nostra, Club alpino italiano, Gruppo escursionisti d'Aspromonte, Gente d'Aspromonte e Societa' astronomica italiana, hanno incontrato oggi il professore Giuseppe Bombino per consegnargli un riconoscimento, a conclusione del suo impegno alla guida dell'Ente parco nazionale d'Aspromonte. La motivazione alla base della sobria cerimonia, svoltasi all'interno dell'antica libreria Ave a Reggio Calabria e' legata al contributo che Bombino ha avuto per "una nuova narrazione dell'Aspromonte e del suo Parco, attraverso il recupero di memoria, la valorizzazione territoriale e l'affermazione della legalita'". La recente conclusione del suo mandato ha aperto un costruttivo dibattito, soprattutto tra le associazioni culturali, ambientaliste e i numerosi Comuni nell'area protetta, su una sua possibile riconferma da parte del Ministero dell'Ambiente e della Regione Calabria. "Si tratterebbe - hanno affermato alla Dire, i rappresentanti del Fai e Touring club italiano, Rocco Gangemi e Francesco Zuccarello - di un completamento di quanto di buono e' riuscito a costruire finora il professore Bombino, anche in un'ottica di apertura a nuovi flussi turistici che sono arrivati grazie al suo impegno per l'Aspromonte. Pensiamo al solo desk informativo al Museo archeologico che ha intercettato diversi visitatori poi accompagnati con le navette ad ammirare i punti piu' suggestivi dell'aerea protetta". "Il limite che c'e' stato finora - hanno aggiunto Gangemi e Zuccarello - e' che anche con i presidenti del Parco molto capaci, una volta finito il mandato, si e' interrotta un'attivita' che si sarebbe dovuta proseguire volendo raggiungere dei risultati concreti. Una prosecuzione del suo impegno l'auspicheremmo senz'altro" hanno concluso i rappresentanti del Fai e del Touring club italiano.