Reggio Calabria
 

Anche a Reggio Calabria si celebra la Giornata mondiale dell’alimentazione: il 16 ottobre incontro all’Università “Mediterranea”

Anche quest'anno a Reggio Calabria si celebrerà la Giornata Mondiale dell'alimentazione 2018.
La giornata mondiale dell'alimentazione è una ricorrenza che si celebra ogni anno in tutto il mondo il 16 ottobre per ricordare l'anniversario della data di fondazione dell'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, comunemente conosciuta come FAO, istituita a Québec (Canada) il 16 ottobre 1945.
Dal 1981, la giornata mondiale dell'alimentazione ha adottato un tema diverso ogni anno, al fine di evidenziare le aree necessarie per l'azione e fornire un approccio comune. Il tema di quest'anno scelto dalla FAO e' #FAMEZERO. Fame Zero significa collaborare affinché tutti abbiano accesso a cibo sufficiente e che sia sicuro, sano e nutriente. Per raggiungere questo obiettivo si deve adottare uno stile di vita più sostenibile, lavorare con gli altri, condividere le nostre conoscenze ed essere disposti a dare una mano per migliorare il mondo. Dopo un periodo di declino, la fame nel mondo è di nuovo in aumento, infatti, secondo il rapporto "Lo Stato della sicurezza alimentare e della nutrizione nel mondo 2018", al giorno d'oggi oltre 820 milioni di persone soffrono di denutrizione cronica.

Di tutto questo se ne parlerà martedì 16 0ttobre ore 16:30 presso Aula Seminari del Dipartimento di Agraria dell'Università "Mediterranea" di Reggio Calabria. Al Tavolo presenzieranno il Magnifico Rettore dell'Università "Mediterranea" di Reggio Calabria Pasquale Catanoso che porterà i suoi saluti istituzionali insieme a Giuseppe Zimbalatti Direttore del Dipartimento di Agraria, Sacerdote Nino Pangallo Presidente Caritas Diocesana Reggio Calabria – Bova, Giacomo Falcone del Dipartimento di Agraria, Giuseppe Bognoni Presidente Banco Alimentare Reggio Calabria, Cristina De Luca Biologa Molecolare Nutrizionista, Cristina Palazzolo Presidente Kiwanis Reggio Club 2007, Antonio Paolillo Tecnologo Alimentare.