Reggio Calabria
 

Bova Marina (RC), ripartono le attività delle volontarie di "Nati per Leggere"

Ripartono a pieno ritmo le attività delle volontarie "Nati per Leggere" di Bova Marina (RC). Dopo gli appuntamenti estivi che le hanno viste impegnate nel corso di formazione multidisciplinare per operatori e volontari, svoltosi giorno 7 e 8 luglio presso i locali di Bibliopedìa – la biblioteca dell'Oratorio salesiano di Bova Marina - e nelle letture #abassavoce svoltesi nel mese di Agosto, svariate sono le iniziative messe in atto per radicare il programma Nati per Leggere inserite all'interno del progetto locale NpL "Meletàme ismia" promosso dal Comune e dall'Oratorio Salesiano di Bova Marina, con la partecipazione di diversi enti e associazioni operanti nel territorio, allo scopo di raggiungere il maggior numero di famiglie con bambini in età prescolare, a partire da quelle più distanti dalla pratica della lettura.
Oltre all'attività "Leggimi al Punto", ovvero gli incontri di lettura ad alta voce con le famiglie e i bambini, con cadenza mensile, presso il Punto Lettura NpL, inaugurato il 19 maggio 2018 presso l'Oratorio Salesiano di Bova Marina come spazio gratuito di promozione della lettura in famiglia fin dai primi mesi di vita, Nati per Leggere Bova Marina ha all'attivo, per quest'anno, una serie di occasioni di crescita culturale che lo staff di volontari offre ai suoi piccoli fruitori.
Si è svolto, infatti, a Roghudi il primo degli incontri che ha inaugurato il ciclo de "La Carovana di Nati per Leggere", ovvero una serie di incontri itineranti, con cadenza mensile, presso i Comuni dell'Area Grecanica. Prossimo appuntamento presso il comune di Condofuri giorno 30 ottobre.
Con "Alla Scoperta del ...Punto lettura" saranno i piccoli lettori delle scuole dell'infanzia di Bova Marina e dei Comuni limitrofi a visitare il Punto Lettura e a familiarizzare con esso, mentre con "Un nido di libri" saranno i volontari a spostarsi presso le Scuole dell'Infanzia per promuovere la mission di NpL.
Sono in cantiere una serie di iniziative che si svolgeranno durante la settimana d NpL istituita nel 2014 per promuovere il diritto alle storie delle bambine e dei bambini. Tramite la Settimana Nazionale che quest'anno si svolgerà dal 18 al 25 Novembre, Nati per Leggere auspica di garantire che alle bambine e ai bambini non manchino mai da parte degli adulti tempo, voce e storie e che ci siano in ogni città, in ogni paese, da nord a sud, sulle isole e sulle cime delle montagne, spazi riservati a libri belli, di qualità, libri che nutrono e aiutano a crescere, libri da leggere tutti insieme o da portare a casa.
L'attività di promozione della lettura in famiglia, portata avanti dai volontari Nati per Leggere ha un obiettivo fondamentale: ogni bambino ha diritto ad essere protetto non solo dalla malattia e dalla violenza ma anche dalla mancanza di adeguate occasioni di sviluppo affettivo e cognitivo.

I volontari NpL privilegiano un modello di lettura di relazione semplice, riproducibile in famiglia, pongono attenzione nel rendere la lettura un'attività abituale e "alla portata di tutti", perché l'obiettivo è quello di dimostrare ai genitori che leggere è un gesto d'amore, che non richiede nessuna dote particolare ma attenzione e ascolto. Nella lettura di relazione, chi ascolta è più importante di chi legge, lo scopo della lettura è l'interazione con i bambini e le bambine, non l'atto di leggere in sé, il libro letto è lo strumento, non il protagonista della relazione.
Le iniziative di "Nati per Leggere" sono gratuite, aperte a tutti e prevedono sempre la presenza dei genitori o di adulti accompagnatori del bambino per rinforzare e radicare il messaggio che la lettura è una pratica da condividere in ambito familiare.