Reggio Calabria
 

Reggio, inizio anno scolastico: numerose le iniziative e le attività della Polizia di Stato

"Buon inizio anno scolastico a tutti gli studenti delle scuole della Provincia di Reggio Calabria. La Polizia di Stato è consapevole dell'importanza del ruolo formativo che riveste la scuola. Tra i banchi di scuola si sviluppa la società del domani. Una società che deve forgiarsi sui valori della legalità e della responsabilità. Noi siamo pronti a fornire il nostro contributo andando nelle scuole a parlare di prevenzione a reati quale il bullismo, la violenza di genere, lo spaccio di sostanze stupefacenti. Tante le iniziative che accompagneranno i ragazzi lungo la strada della loro crescita e formazione". Questo il commento del Questore Raffaele Grassi che con l'inizio dell'anno scolastico ha voluto augurare un in bocca al lupo a tutti gli studenti del capoluogo reggino e dell'intera Provincia.

Con l'inizio dell'anno scolastico numerose saranno le iniziative promosse dalla Polizia di Stato in collaborazione con gli Istituti Scolastici. Massima attenzione verrà prestata al momento della prevenzione di tutti quei fenomeni di devianza che, proprio in concomitanza con lo svolgimento dell'attività didattica, raggiungono maggiori livelli di diffusione. A titolo esemplificativo si evidenziano il fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, di vecchia e nuova generazione, il bullismo e il cyber bullismo.
In questo quadro, in tutta la città e la Provincia sono stati predisposti appositi servizi in tutte le scuole di ogni ordine e grado che prevedono la presenza di personale all'esterno degli Istituti Scolastici pronti a ricevere segnalazioni in ordine ad episodi idi devianza realizzati tra i banchi.
Sempre attiva inoltre è l'applicazione YouPol che permette all'utente di interagire con la Polizia di Stato inviando segnalazioni, anche anonime, relative ad episodi di bullismo e spaccio di sostanze di stupefacenti.
Il Camper della Polizia di Stato sarà in giro nelle piazze e nelle scuole della città, con l'obiettivo di supportare le vittime di violenza di genere in quel faticoso percorso caratterizzato, nella generalità dei casi, da una forte fragilità psicologica e che tende a tenere nascoste le situazioni di rischio. L'intento è quello di favorire ed agevolare un contatto diretto con le potenziali vittime, offrendo loro il supporto di un'équipe multidisciplinare, composta da operatori specializzati della Polizia di Stato e dei Centri Antiviolenza di Reggio Calabria.
Numerosi gli incontri che con cadenza settimanale verranno programmati da esperti della Polizia di Stato in stretta collaborazione con i Dirigenti Scolastici e con la partecipazione di numerosi professionisti di settore (operatori della Polizia di Stato, psicologi, avvocati) con l'obiettivo di favorire il confronto ed il dialogo con i giovani studenti.
"I ragazzi rappresentano l'investimento che consente di guardare il futuro con ottimismo ed entusiasmo per diffondere la legalità e portare un cambiamento di tipo culturale alla nostra società". Raffaele Grassi.