Reggio Calabria
 

Treno investe e uccide bambini nel Reggino, madre rincorreva figlia sfuggita di mano

trenolineaionicaNuovi dettagli emergono relativamente all'incidente ferroviario verificatosi nel Reggino. Secondo una prima ricostruzione, l'incidente verificatosi a Brancaleone potrebbe avere avuto origine dal fatto che la bambina sarebbe sfuggita di mano alla madre mentre insieme a lei ed al fratellino di 12 anni attraversavano i binari. 

La donna, insieme ai due figli e all'attuale compagno, avevano parcheggiato la macchina vicino ai binari per andare al mare, quando la piccola sarebbe sfuggita al controllo della mamma, attraversando i binari per arrivare prima in spiaggia. Il fratello, invece di allontanarsi all'arrivo del treno, avrebbe cercato di salvare la sorellina. Accortasi di quello che stava avvenendo, la donna si sarebbe lanciata nel tentativo di salvare la vita dei figli. La donna, 49 anni, era separata dal marito e padre dei bambini. la donna, insieme ai due figli e all'attuale compagno, avevano parcheggiato la macchina vicino ai binari per andare al mare, quando la piccola sarebbe sfuggita al controllo della mamma, attraversando i binari per arrivare prima in spiaggia. Il fratello, invece di allontanarsi all'arrivo del treno, avrebbe cercato di salvare la sorellina. Accortasi di quello che stava avvenendo, la donna si sarebbe lanciata nel tentativo di salvare la vita dei figli. La donna, 49 anni, era separata dal marito e padre dei bambini. Al momento è ricoverata in gravi condizioni agli Ospedali riuniti di Reggio Calabria. Accanto a lei, il compagno testimone della tragedia e l'altra figlia di soli 16 anni.