Reggio Calabria
 

Polistena (RC), il sindaco: “Programmazione culturale dell’estate è ricca di eventi”

"La programmazione dell'Estate Culturale Polistenese, anche quest'anno, è ricca di eventi. Essa si inserisce in un "contesto d'insieme culturale" che vede Polistena protagonista del cambiamento e punto di riferimento per tutto il territorio.

La costruzione della città della cultura, infatti, è in atto con iniziative visibili. Il cantiere di Palazzo Sigillò, i cui lavori procedono a ritmo, è il simbolo della visione strategica e politica che l'Amministrazione Comunale sta portando avanti per creare nuove opportunità di sviluppo, lavoro oltre che laboratorio per la formazione di nuovo impegno civile. Ultimamente, è stata aperta al pubblico l'emeroteca digitale nei nuovi spazi della biblioteca comunale, risistemati e riordinati, presto sarà inaugurato il primo museo digitale nella casa natia dello scultore Francesco Jerace e della sua famiglia. Azioni, queste, che si accompagnano alla creazione di un percorso culturale e turistico permanente, identificabile in qualunque tempo.

L'Amministrazione Comunale ha inteso stilare il calendario degli appuntamenti estivi collaborando come sempre con le associazioni e scegliendo di svolgere le singole manifestazioni in modo itinerante nelle diverse aree della città.

Valorizzare il patrimonio artistico e culturale di Polistena, è un obiettivo importante che coniuga la bellezza dei luoghi storici con l'armonia di eventi di grande spessore come la Stagione Lirica, Corti Aperte, la Notte Bianca degli Artisti di Strada, la rassegna di teatro e di musica popolare, spettacoli di cabaret, valorizzazione dei prodotti tipici, la Stagione dell'Antimafia.

Tutto questo produce e rinnova quel "movimento culturale" sano che la presenza di tanti giovani ha reso una caratteristica della nostra città nelle ore notturne, attraverso la cosiddetta "movida polistenese", fenomeno di aggregazione sociale che va difeso e tutelato.

Infine, l'Estate culturale come ogni anno celebra i valori del ricongiungimento, dell'accoglienza, dell'integrazione, dell'identità, attraverso il Festival della Pace e della Solidarietà tra i popoli e la Festa dell'Emigrante, due momenti che, visti da angolazioni diverse, sono le due facce della stessa medaglia, dedicati ai protagonisti delle migrazioni, di ieri e di oggi". Lo afferma il sindaco di Polistena Michele Tripodi.