Reggio Calabria
 

Reggio, Forza Italia attacca: “Falcomatà e la ‘Sporca Estate Reggina 2018’”

"L'Amministrazione Comunale a guida Falcomatà, sarà ricordata come la "Sporca estate Reggina 2018" Svolta inversa alla "Primavera di Reggio".
È quanto affermano in una dichiarazione Nuccio Pizzimenti, dirigente del Coordinamento Provinciale Enti - Locali di Forza Italia Città Metropolitana di Reggio Calabria, e Giuseppe D'Ascoli consigliere comunale di Reggio Calabria.

"I Cittadini sono molto indignati, anche perché pagano i tributi, per avere pessimi servizi, e non vedono segnali di miglioramento". Nuccio Pizzimenti chiede al Sindaco, "cosa ci vuole a limitare il tempo per il deposito dei mastelli per evitare ad tutte le ore di vedere spazzatura in giro? Installare le isole ecologiche di prossimità con la tessera sanitaria? Ritirare i rifiuti nei giorni che i commercianti non sono chiusi per riposo settimanale? Modificare il ritiro del vetro che ad oggi viene prelevato ogni 15 gg ? Fare i controlli incrociati per scovare gli evasori?".
Gli esponenti azzurri evidenziano, ciò che è sotto gli occhi di tutti, un'incredibile suicidio politico dell'Amministrazione Comunale, e dell'immagine della Città, e rilanciano: "Da circa tre mesi girando per la Città, non si è mai visto un degrado urbano così generalizzato, ed in particolare modo nel "Centro Storico" di Reggio Calabria, saccheggiato da una ottusa politica Falcomatiana, priva di ogni logica, che sta portando negli ultimi mesi un decadimento della nostra meravigliosa Città, pertanto non accettiamo che si utilizzino situazioni incresciose del passato per difendere il presente scempio, ribadiamo che le condizioni sono peggiorate da circa 3 mesi, quindi le responsabilità sono di chi governa oggi, non delle precedenti Amministrazioni.
Incalzano i Forzisti, che ascoltano la popolazione indignata: "I cittadini, i turisti sono disgustati della "Sporca Estate Reggina 2018" Svolta inversa alla "Primavera di Reggio" nel vedere condizioni disumani a tutte le ore sui marciapiedi pubblici affianco ai portoni dei palazzi, di pattumiere e buste di spazzatura sotto il solleone, con un'aria irrespirabile ed odori nauseanti, in un habitat idoneo per il proliferare di mosche, blatte topi e ratti che mangiano sull'uscio deĺle abitazioni, uno scenario inaccettabile e desolante sul percorso pedonale, trasmettendo un'indecorosa immagine della nostra Metro City, a dimostrazione di una linea politica infantile, priva di una evoluta e civile strategia di idea di Città".
Gli azzurri attaccano duramente Il Sindaco Giuseppe Falcomatà, forti anche del supporto ricevuto dalla deputazione azzurra con il Sen. Marco Siclari e On. Maria Tripodi, il capogruppo della Città Metropolitana di Reggio Calabria Domenico Giannetta, il Gruppo Consiliare al Comune, e il responsabile provinciale Enti-locali Vincenzo Barca, che sono intervenuti anche nell'interesse della popolazione reggina. "Non è concepibile - a giudizio di Pizzimenti e D'Ascoli - in piena estate una situazione del genere considerato anche i numerosi turisti presenti che fanno video e foto ricordo, che potrebbero anche diffondere per il mondo le schifezze che vedono in giro, un pessimo messaggio pubblicitario, tutto per non fare una seria programmazione con un progetto evoluto sulla raccolta differenziata, ma solo un incredibile esperimento espositivo di immondizia nei luoghi più belli della Città, con un accerchiamento di spazzatura e degrado urbano, vedi: Piazza De Nava area dove vi è anche il Museo Nazionale della Magna Grecia, Piazza Duomo con la Cattedrale, la Villa Comunale, Piazza Carmine, Piazza Orange, Corso Garibaldi, il Teatro Comunale, il Tapis Roulant, il Lungomare, il Lido Comunale ecc. Non vi sono risposte concrete, ma si tenta di cloroformizzare l'opinione pubblica utilizzando una comunicazione mendace, la maggioranza politica se la canta, e se la suona da sola, affermando che tutto sta migliorando, i Cittadini non vedono l'ora di tornare a votare, per dare un chiaro messaggio al primo cittadino che non si è dimostrato tale. Falcomatà si è chiuso a riccio, non ascolta, perde sempre buone occasione ad aprirsi ad un costruttivo dibattito politico e stare vicino alla popolazione, e dare un'immagine dignitosa alla Città, che non merita la mortificazione in atto".
Concludono Pizzimenti e D'Ascoli: "Questo non è modo di gestire la Città e fare turismo, ma tuttavia rimaniamo fiduciosi aspettando che il Sindaco Falcomatà in tutt'altre faccende affaccendato, recuperi aprendo ad un serio dibattito, qui non è in discussione la "Raccolta Differenziata" che crea anche posti di lavoro con l'assunzione di operatori Avr, e consente di ottenere ottimi risultati nel recupero delle diverse tipologie di rifiuti, grazie ad un maggiore coinvolgimento dei cittadini, con notevoli vantaggi economici, trasformando l'immondizia in ricchezza, ma il folle "Porta a Porta della "Sporca Estate di Reggio 2018" con spazzatura H 24 a metro in giro per le strade, quindi vanno corrette con urgente le criticità, scovando anche gli incivili invisibili evasori. Per migliorare la situazione in essere Nuccio Pizzimenti ha presentato il Progetto DifferenziAMOla 2.0 al Presidente del Consiglio Comunale Delfino, che l'ha già inviato al presidente "Commissione Programmazione e Servizi Generali" che ancora purtroppo non l'ha calendarizzato, assumendosi la responsabilità politica, dimostrando poca sensibilità verso la Cittadinanza, per tanto lo invitiamo al più presto a procedere alla discussione, nell'interesse della Città. Il gruppo consiliare comunale è pronto a supportare il progetto, impegnandosi a risolvere le problematiche in essere".