Reggio Calabria
 

Polistena (RC), atto vandalico all’Estate dei Ragazzi. La solidarietà del sindaco Tripodi: “Bruttissimo episodio”

"Oggi, durante la messa in onore della Patrona della Città Santa Marina, abbiamo appreso direttamente dalle parole di Don Pino Demasi, la notizia di una spedizione vandalica e criminale compiuta ai danni delle strutture mobili collocate all'ingresso del cortile della scuola F. Jerace e realizzate in occasione dell'ESTATE RAGAZZI.

L'Estate Ragazzi è ormai un consueto appuntamento, organizzato dall'Associazione Il Samaritano che da 30 anni anima e colora l'estate della nostra città, radunando giovani e giovanissimi attorno ai valori della partecipazione, della solidarietà e dello stare insieme.

La vile spedizione di questa notte è un atto criminale, teso a lanciare un segnale destabilizzante ed intimidatorio nei confronti di tutti coloro che da anni sacrificano i loro momenti di svago e spensieratezza estiva per mettersi a disposizione degli altri, organizzando appunto l'Estate Ragazzi con centinaia di bambini e giovani al seguito.

L'Amministrazione Comunale condanna fermamente tale azione deplorevole, ancor più perché compiuta contro i ragazzi che sono la speranza di cambiamento del presente e del futuro, esprime sensi di fraterna solidarietà a Don Pino Demasi, all'Associazione Il Samaritano ed a tutti coloro che a diverso titolo, collaborano alla riuscita ed alla continuità dell'Estate Ragazzi, mettendoci passione e dedizione.

Siamo altresì certi che i giovani dell'Estate Ragazzi sapranno fare tesoro anche di questo bruttissimo episodio, nel loro percorso di lotta e di formazione civile contro la ndrangheta e la sottocultura mafiosa, dinanzi alle quali, uniti, non abbasseremo la testa per nessuna ragione al mondo". Lo afferma il sindaco di Polistena (RC) Michele Tripodi.