Reggio Calabria
 

“Primi passi di informatica”, il nuovo laboratorio didattico dello SPRAR di Cinquefrondi

L'Associazione ReCoSol, ente attuatore del progetto SPRAR di accoglienza di richiedenti asilo e rifugiati del Comune di Cinquefrondi (RC), ha attivato un corso di alfabetizzazione informatica, rivolto ai beneficiari del progetto, per formare divertendo e creare opportunità lavorative e sociali.

Lo SPRAR di Cinquefrondi, nell'ottica della programmazione e della progettazione di attività di integrazione e socializzazione finalizzate all'arricchimento del percorso dei beneficiari del progetto di accoglienza, ha ideato e realizzato il laboratorio Primi passi di informatica.
Il corso, articolato in otto moduli, parte dall'ABC del computer, dell'hardware e del software, per descrivere il funzionamento del sistema operativo, fino all'uso delle applicazioni di videoscrittura per essere in grado di scrivere da soli il proprio curriculum, via via fino alla conoscenza dei fogli di calcolo elettronico e degli applicativi per costruire una presentazione video.

Dopo le prime sei lezioni, agli alunni del corso viene spiegato come muoversi nella Rete, come inviare e ricevere posta, come vivere i social network.
Primi passi di informatica prevede una serie di esercitazioni pratiche per ciascuna unità di corso, con un test di verifica finale per ottenere l'attestato di partecipazione.
A fine corso, i beneficiari avranno studiato informatica per sedici ore totali, incrementando, come nelle intenzioni dei suoi progettisti, oltre alle competenze base in materia di uso del pc, il livello di conoscenza della lingua italiana, la socializzazione tra beneficiari, il loro senso di responsabilità.
Visto il successo di Primi passi di informatica, lo SPRAR di Cinquefrondi organizzerà presto la seconda edizione del corso, e questa volta potranno partecipare anche i cinquefrondesi.