Reggio Calabria
 

Ad Africo (RC) un ponte e un ostello della Legalità finanziati dall’Ente Parco

bombino giuseppe"Alla base di questi due interventi vi e' la volonta' di unire e dare un segnale in un luogo fortemente simbolico e lacerato dalla storia, tradito dagli uomini e da una storiografia che spesso e' stata eccessivamente severa. Un luogo che esigeva un'attenzione particolare dallo Stato. Abbiamo raccolto un'istanza di questa comunita' che ha mantenuto, nel tempo, un rapporto particolare con la montagna. Abbiamo iniziato a restituire dignita' ad un borgo antico come Africo, uno dei distretti piu' significativi dell'Aspromonte, remoto, ma molto espressivo dal punto di vista paesaggistico e naturalistico". Cosi' il presidente dell'Ente Parco d'Aspromonte, Giuseppe Bombino, ha dichiarato oggi in occasione della presentazione di due interventi, gia' realizzati, nel territorio del Comune reggino di Africo: un ponte (in stile tibetano) sul torrente Casalinuovo, a completamento di un sentiero che unisce due frazioni del paese; e l'ostello della legalita' nella frazione di Carra'. Gli interventi sono stati illustrati nel dettaglio anche alla presenza del nuovo sindaco di Africo, Francesco Bruzzaniti (presidente della Comunita' dei Comuni del Parco), del direttore dell'Ente Parco, Sergio Tralongo, Chiara Parisi, responsabile promozione e di alcuni giovani dell'associazione Insieme per Africo, che hanno in gestione l'Ostello e la manutenzione del ponte.

Le opere finanziate dall'Ente Parco Nazionale dell'Aspromonte e realizzate dal Comune di Africo: ponte tibetano e Ostello della legalita', rientrano nel piu' ampio e articolato "Accordo di programma" siglato tra i due Enti nell'Aprile 2016, dal presidente del Parco Nazionale dell'Aspromonte, Giuseppe Bombino e dalla Commissione straordinaria composta da Franca Tancredi, Roberto Micucci e Vito Liano. L'Accordo e' finalizzato alla valorizzazione di una delle aree di maggior pregio naturalistico dell'Aspromonte attraverso il ripristino della rete sentieristica, il recupero di immobili da utilizzare per l'ospitalita' diffusa degli escursionisti, l'insediamento di attivita' di animazione territoriale e la creazione di una offerta integrata. Il ponte tibetano e' stato realizzato sull'alveo del torrente Casalnuovo per collegare i due antichi borghi di Africo Vecchio - Casalnuovo; al contempo e' stato completato anche l'Ostello della legalita' di Africo Vecchio, che sara' destinato all'ospitalita' degli escursionisti. L'Accordo di programma, sara' implementato con nuovi interventi, punta al recupero strutturale e funzionale dei borghi di Africo antico e Casalinuovo e consentira' di riqualificare gli antichi insediamenti dell'entroterra destinandoli all'ospitalita' diffusa, a laboratori di educazione naturalistica e ambientale, a scuole e centri di formazione (giornalistica, naturalistica e ambientale, artistica, fotografica e cinematografica) sui temi della montagna.

(Dire)