Reggio Calabria
 

A Bagnara Calabra spiagge accessibili, deliberato l’acquisto di 5 sedie Job

Un'estate accessibile a tutti? A Bagnara sarà realtà perché il mare non sarà più off limits per i disabili, anzi, grazie alle sedie Job le spiagge non saranno più una barriera architettonica.
Grazie alla costanza e alla caparbietà dell'assessore alle politiche sociali Silvana Ruggiero che, con determinazione, fin dal suo insediamento, ha deciso di lavorare affinchè neanche un euro fosse sprecato nel sociale, oggi la giunta ha deliberato in merito all'acquisto di 5 sedie Job che, successivamente, saranno date in concessione in comodato d'uso ai lidi. Il comune ha risposto alla manifestazione d'interesse – "Spiagge Accessibili " per acquisto di materiali a servizio di ambiti ad uso e fruizione di portatori di disabilità e/o strutture di assistenza. I fondi distribuiti dalla città metropolitana hanno garantito l'acquisto di 4 sedie per un importo di € 3.571 euro. Ma la Ruggiero, convinta che la spiaggia non debba essere un privilegio ma un luogo dove anche i disabili si possano sentire a proprio agio, ha trovato le risorse necessarie con fondi comunali, per acquistare la quinta sedia.


«Sono certa che questo è solo un piccolo passo avanti, un segnale di civiltà e attenzione che dobbiamo garantire ai disabili – ha dichiarato la Ruggiero – Una goccia nell'oceano che, però, contribuirà a regalare un sorriso a chi vive troppo spesso disagi non dettati dalla disabilità ma da una società miope e sorda alle richieste del sociale. Ho promesso che nessuna risorsa destinata al sociale sarebbe stata persa perché, purtroppo, negli anni ho dovuto lottare contro gli sprechi che, se in altri settori sono insopportabili, per chi vive un disagio sociale mette a rischio la dignità personale nonché la tutela dei diritti sacrosanti. Chi vive la disabilità conosce bene l'importanza di questa delibera d'indirizzo perché garantire spiagge accessibili a Bagnara è come accendere un faro di speranza. La nostra esperienza comunale deve servire da sprono per tutti gli altri comuni perché, nonostante le difficoltà derivate dall'esiguità delle casse, stiamo comunque garantendo dei servizi, lavorando assiduamente alla ricerca di bandi e di fondi, allora vuol dire che tutto si può fare, bisogna volerlo. La politica – ha concluso la Ruggiero – è un atto di servizio e di amore e solo svolgendo questo compito con queste finalità potremo davvero dare delle risposte in termini concreti e non solo a parole».
L'invito della Ruggiero, dopo aver lanciato quello che vuole essere un segnale di civiltà, è rivolto ai gestori affinchè rendano i lidi accessibili anche ai non deambulanti.
«Questa è una battaglia che dobbiamo fare insieme per sensibilizzare a unire tutti affinchè Bagnara diventi un simbolo – ha concluso l'assessore Ruggiero – Queste sedie porteranno i disabili in spiaggia e consentirà loro di farsi il bagno a mare ma tocca a tutti noi renderli liberi e liberarci da barriere mentali oltre che da quelle architettoniche».