Reggio Calabria
 

A Palmi in scena “Il Dono” di Nuccio Gambacorta

Trionfo d'arte e cultura, l'opera teatrale "Il Dono", andata in scena il 19 ed il 20 Maggio all'Auditorium Santa Famiglia di Palmi dalla neocompagnia temporanea Eliopoli promossa dall'omonima Associazione Culturale. L'opera teatrale nasce dall'ispirazione dell'artista Nuccio Gambacorta dopo aver letto la lettera agli artisti di Papa Giovanni Paolo II, il quale in sua dedica accorata asserisce quanto siano importanti gli artisti come ministri privilegiati di Dio e creatori di nuove epifanie della bellezza. L'autore in questione prende alla lettera questo messaggio e crea la sua personale epifania, il "suo Dono", che è appunto il nome dell'opera teatrale. Una commedia in 3 atti ed una scena moderna e classica allo stesso tempo. Tema principale è l'arte che diventa argomento di conflitto tra i vari personaggi in un duello verbale sulla considerazione dell'arte come fine a se stessa o proveniente da Dio.
Intenso si eprime il finale di stile classico Aristotelico con una redenzione o catarsi in un climax di forte impatto emotivo.
L'interpretazione magistrale degli attori sia neofiti che non, ha reso la rappresentazione ricca e godibile sia da un pubblico esperto che da chi si accingeva per la prima volta ad argomentazioni profonde e pregne di significato metaforico. Bravi, gli artisti, bravo il regista Nuccio Gambacorta ed il suo braccio destro Maurizio Colosi che ha adattato l'opera al taglio teatrale. Un'opera questa che sicuramente non rimarrà chiusa al pubblico entusiasta presente in sala, ma verrà portata in scena in altre sale, luoghi e date.