Reggio Calabria
 

Udc, Giuseppe Azzarà nominato commissario per la città di Reggio Calabria

La Commissaria Provinciale Paola Lemma, di concerto e su indicazione del Segretario Regionale Franco Talarico, ha nominato Giuseppe Azzarà, "Commissario Cittadino" - già consigliere circoscrizionale per ben tre volte ed impegnato in politica da diversi anni.

A riguardo la Commissaria provinciale, esprime:" Il partito in vista dei prossimi appuntamenti elettorali comunali e regionali si riorganizza sul territorio per fare sentire la voce dei moderati nell'ambito del cdx, coinvolgendo persone giovani e motivate che condividono gli ideali dell'U.D.C. e intendono impegnarsi per il raggiungimento degli obiettivi che il partito si è dato".
Il neo commissario cittadino, a tal proposito, dichiara: "Durante le ultime consultazioni elettorali, insieme ad un nutrito gruppo di amici, ex-consiglieri circoscrizionali e professionisti reggini, abbiamo avuto modo di sostenere il segretario regionale UDC Franco Talarico nella campagna elettorale delle politiche, che lo vedeva candidato all'uninominale del cdx nel collegio reggino. All'indomani del risultato elettorale, dopo una serie di incontri, condividendo pienamente i principi cui si ispira l'U.D.C. ed il progetto di rinnovamento e di riorganizzazione del partito sul territorio, ho dato la mia disponibilità al coinvolgimento diretto.
Da qui la mia adesione al partito; l'accettazione della nomina e l'impegno a sostenere la sfida per una politica al servizio della gente; impegnarsi sul territorio quindi, per far crescere il partito nella piena condivisione di ideali comuni, che devono diventare azione tangibile per la comunità cittadina".
Il Segretario Regionale Franco Talarico, si dice: "Soddisfatto della nomina a Commissario Cittadino di Giuseppe Azzarà, appassionato alla politica, che sono certo farà crescere il nostro partito con un contributo serio, trasparente e sinergico orientato a rafforzare la posizione dell'UDC nell'ambito della coalizione di cdx, partito ispirato da sempre ai valori moderati contro il populismo molto diffuso nel nostro territorio".