Reggio Calabria
 

Elezioni RSU Pubblico Impiego, Giordano (Cisl FP): “Vittoria schiacciante”

Grazie, grazie e ancora grazie! E' grande la gratitudine che esprime Luciana Giordano, Segretario Generale della CISL Funzione Calabria, verso tutti i lavoratori che hanno votato le liste ed i candidati della CISL FP in tutta la Calabria in occasione della competizione per il rinnovo delle RSU (Rappresentanze Sindacali Unitarie) nel Pubblico Impiego.
Una sfida di particolare importanza per le Organizzazioni Sindacali, la cui rappresentatività è misurata in base alla combinazione del dato associativo con il numero di voti riportati nelle elezioni per il rinnovo delle RSU.
E la CISL Funzione Pubblica ne ha ottenuti veramente tanti di voti, in ogni realtà lavorativa dei Comparti Funzioni Centrali, Funzioni Locali e Sanità Pubblica dell'intera Calabria, attestandosi il titolo di primo Sindacato in molti Uffici pubblici, con una vittoria schiacciante. Si citano esemplificativamente, a livello regionale: Consiglio regionale della Calabria, ARPACAL, ARSAC, ATERP, ARCEA, Provveditorato alle Opere Pubbliche della Calabria, Ufficio Monopoli per la Calabria, Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Cosenza, Catanzaro e Crotone. Ottima anche l'affermazione della CISL FP anche in Azienda Calabria Verde. A livello territoriale, si citano sempre a titolo esemplificativo: nel reggino - Questura, Prefettura, INPS, Camera di Commercio, ACI e Comune di Reggio Calabria, Comune di Locri; nel catanzarese - ASP, Azienda Ospedaliera Universitaria "Mater Domini", Comune di Lamezia Terme; nel crotonese – ASP, INPS; nel vibonese – Comune di Vibo Valentia, Comune di Serra San Bruno; nel cosentino - Biblioteca Nazionale, INPS e l'Ente Provincia, Tribunale di Castrovillari, Comune di Cassano dello Jonio e molti altri Enti ancora in tutta la Calabria.

Un risultato che corona anni di impegno e sacrifici da parte di tutta la Dirigenza cislina, che giorno dopo giorno ha saputo mantenere un costante contatto con i lavoratori pubblici, sostenendoli e tutelandoli da ogni forma di penalizzazione o lesione di diritti attinenti il rapporto di lavoro e dall'ingiustificata campagna denigratoria perpetrata ai loro danni. Ma soprattutto dimostrando la capacità di essere portatori di proposte ed idee costruttive e concrete, atte ad individuare tangibili soluzioni rispetto ai problemi e alle criticità presenti nei vari Uffici ed a valorizzare il lavoro ed il dipendente pubblico.
Un impegno, dunque, che le migliaia di lavoratori che hanno scelto la CISL FP hanno saputo riconoscere e ricordare nel momento in cui hanno esercitato il diritto di voto nei giorni 17,18 e 19 aprile.
L'alta affluenza al voto, che ha toccato picchi del 100% in alcune Amministrazioni e si è attestata su una media generale pari a 80%, rappresenta già in se una vittoria per l'intero movimento sindacale, un segnale molto positivo che testimonia come il legame Lavoratore – Sindacato non solo non si è sfilacciato ma addirittura si è irrobustito.
Un grande ringraziamento va a tutti i candidati proposti nelle liste della CISL FP, eletti e non eletti, per aver saputo cogliere il significato di questa sfida ed averla interpretata con il tipico spirito della CISL, fondato sugli irrinunciabili canoni della lealtà e correttezza, che devono caratterizzare ogni sana competizione.
Ai neo eletti RSU della CISL Funzione Pubblica vanno, da parte di tutta l'Organizzazione, i migliori auguri di buon lavoro per il delicato mandato che sono chiamati ad espletare, certi che assieme alle Segreterie delle Federazioni Territoriali e Regionale della CISL FP calabrese saranno interpreti dei bisogni e delle istanze di tutti i colleghi ed attori di nuove conquiste sindacali per il bene di tutti i lavoratori pubblici.