Reggio Calabria
 

Reggio, il comandante generale del Corpo delle capitanerie di porto incontra Falcomatà

E' stato ricevuto a Palazzo Alvaro dal sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, il comandante generale del Corpo delle capitanerie di porto-Guardia costiera, ammiraglio ispettore capo Giovanni Pettorino, accompagnato dal direttore Marittimo della Calabria e della Basilicata Tirrenica, contrammiraglio Giancarlo Russo. "Si è parlato - è scritto in una nota del Comune - di mare e di coste, di bellezza naturale, di rapporti tra territori contigui, ma anche di oggettive difficoltà e di interessanti progetti futuri in corso di realizzazione. Falcomatà ha anche accennato al paventato trasferimento della direzione dell'Agenzia delle Dogane a Catanzaro decisione ingiustificata come ampliamente esposto in questi ultimi giorni. E il comandante ha parlato dei porti e della loro importanza, in particolare dell'unione, prevista dal piano nazionale trasporti e logistica, tra lo scalo marittimo di Gioia Tauro e quello di Messina, una unione scientificamente studiata che vede i porti non come entità locali, con interessi solo locali, ma punti di partenza di un sistema logistico in cui entrano in gioco retroterra economico, commerciale, industriale che danno vita ad un aumento di traffici economici e conseguente lavoro". "Grande interesse - prosegue la nota - suscita il cenno di Falcomatà ai progetti del Parco Lineare Sud e del waterfront che cambieranno non solo l'aspetto estetico della città ma il modo di viverla, dando vita a nuovi suggestivi spazi e rafforzando ancora di più il rapporto tra Reggio Calabria e il suo mare". "Lei sta facendo il sindaco in un momento difficile", sono state le parole dell'Ammiraglio, che, conclude la nota, "ha espresso stima nei confronti di Falcomatà che affronta le difficoltà degli ultimi tempi con il massimo impegno e dedizione".