Reggio Calabria
 

Zes, Aeroporto e Agenzia delle Dogane: il Consiglio comunale di Reggio Calabria si affida a Falcomatà

reggiopalazzosangiorgio15aprSi è tenuta questa mattina la seduta del Consiglio comunale convocato in sessione straordinaria dal Presidente Demetrio Delfino e riunitosi in seconda convocazione presso l'aula consiliare " Pietro Battaglia" di Palazzo San Giorgio.
Passano a maggioranza i punti previsti all'ordine del giorno propedeutico all'approvazione del bilancio previsionale 2018.
Rilevano per i cittadini in particolare:
il differimento al 30 aprile 2018 del termine per le regolarizzazione contrattuali del servizio idrico integrato (adeguamento delle forniture e degli utenti titolari di esse);
il differimento al 31 marzo 2018 del termine per aderire alla definizione in via agevolata delle ingiunzioni di pagamento notificate ai contribuenti dal 1 gennaio 2000 al 16 ottobre 2017( modalità e modulistica disponibili su www.reggiocal.it);

Passano anche le tariffe 2018 per l'applicazione tassa sui rifiuti ( Tari), sui servizi indivisibili ( Tasi) e l'addizionale comunale all'imposta sul reddito delle persone fisiche, che rimangono tutte invariate rispetto all'anno precedente.

A margine del Consiglio sono state approvati tre ordini del giorno proposti dal capogruppo Pd Antonino Castorina: sull'estensione dell'area Zes (zona economica speciale) alla città metropolitana di Reggio Calabria, permanenza della sede reggina dell'Agenzia delle Dogane (passata all'unanimità) e situazione Aeroporto di Reggio Calabria che impegnano e danno mandato al sindaco Giuseppe Falcomatà di farsi promotore nelle apposite sedi regionali e nazionali delle pari vertenze.