Reggio Calabria
 

Diritti di sosta per veicolo negati a diversamente abili: la Commissione Vigilanza fa sospendere la determina

Si è riunita nella giornata di martedi 16 gennaio u.s. la Commissione Consiliare "Controllo e Garanzia" presieduta dal Consigliere Antonio Pizzimenti che ha discusso, su proposta del Consigliere Comunale Pasquale Imbalzano e alla presenza del dirigente di settore Arch. Manuel Pulella, sul tema del riconoscimento dei diritti di sosta per veicolo a favore di diversamente abili per l'anno 2018, oggetto di ingiustificata riduzione in forza di determinazione del settore Mobilità e Smart City n. 79 del 05.12.2017.
Il dirigente Pulella ha precisato, fin dalle prime battute della riunione, che la determinazione con la quale è stata adottata la scelta di diminuire il numero degli stalli di sosta si è resa necessaria, nell'ambito della discrezionalità amministrativa concessa alla P.A. dalla legge, per approntare in questo contesto una riorganizzazione generale del servizio al fine di limitare la disomogeneità relativa al numero delle autorizzazioni nel tempo rilasciate, le quali sono state valutate come eccessive.

Il tutto contemperato dal parametro fissato dal regolamento di esecuzione al codice della strada, ossia concessione di autorizzazioni di sosta per veicolo rispetto a zone interessate da alta densità di traffico, escludendone invece quelle caratterizzate da bassa densità.
Il Dirigente, stimolato dalle questioni poste dai commissari, ha comunque chiarito che la determina è stata con successivo provvedimento sospesa in ragione dei puntuali e giusti rilievi sollevati tanto dal Consigliere comunale Pasquale Imbalzano a mezzo stampa quanto dalle associazioni e dagli organi di volontariato del privato sociale, visto il loro diffuso malcontento su una scelta amministrativa che apparsa fin da subito infelice e mortificante nei confronti dei disabili e delle loro famiglie.
In questo senso, il Consigliere comunale Pasquale Imbalzano, accogliendo favorevolmente la decisione, peraltro dallo stesso anzitempo rivendicata, di sospensione degli effetti del provvedimento nonché prodromica alle relativa revoca, è intervenuto rispetto alle considerazioni espresse dal dirigente arch. Manuel Pulella, volendo rimarcare il significato politico sconcertante della determina n.79 del 05.12.2017 nella parte in cui ha inteso ridurre drasticamente e, addirittura, negare i diritti alla mobilità dei diversamente abili, le quali tutele non dovrebbero mai venire ridimensionate e/o compromesse, e che invece dovrebbero essere aumentate in linea con una interpretazione estensiva delle norme di settore.
In via ulteriore, il Presidente Pizzimenti, traendo le conclusioni alla riunione, ha ribadito anch'egli di accogliere positivamente la notizia della sospensione della determina contestata, che in buona sostanza rimedia interamente ad una ingiustizia perpetrata nei confronti dei più deboli e che rende merito sia all'impegno profuso dal consigliere Pasquale Imbalzano sia alla Commissione Consiliare Speciale Permanente "Controllo e Garanzia" che con solerzia ha deciso di trattare la vicenda alla prima riunione utile e indicare la giusta soluzione al caso.