Reggio Calabria
 

Gioia Tauro (RC), il 19 gennaio il dibattito “Famiglie – Territorio – Servizi: problemi e prospettive per il lavoro sociale”

Venerdì 19 gennaio alle ore 15 presso la Casa del Laicato in Gioia Tauro si terrà un interessante Incontro-Dibattito dal titolo "Famiglie – Territorio – Servizi: problemi e prospettive per il lavoro sociale". Organizzato dal Consultorio Familiare Diocesano "Paolo VI", organismo che da oltre venti anni opera in Gioia Tauro erogando servizi a favore della famiglia sia nell'ambito della consulenza che della prevenzione, vede la collaborazione dell'Istituto Toniolo, Ente fondatore dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, che con i due Consultori di Roma al Policlinico Gemelli e di Napoli, può essere considerato un valido modello di lavoro sociale in favore delle famiglie, soprattutto di quelle con fragilità.

Fra i partecipanti, oltre a S. Ecc. Mons. Francesco Milito, Vescovo della Diocesi di Oppido M. - Palmi che porgerà il suo saluto, si susseguiranno importanti esperti quali la dott.ssa Valeria Longo Carminati, già Direttrice del Consultorio Familiare del Policlinico Gemelli ed attualmente Responsabile delle attività formative dell' Istituto Toniolo, il dott. Domenico Costantino, Direttore del Consultorio Familiare di Napoli e il dott. Sebastiano Finocchiaro, Giudice presso il Tribunale per i Minorenni di Reggio Calabria, che avrà il delicato compito di presentare quella che è la realtà delle famiglie con fragilità in tutta l'area della Città Metropolitana di Reggio Calabria , indicando allo stesso tempo un possibile ruolo dei servizi.

La realtà concreta dei servizi pubblici e privati nel territorio della Piana di Gioia Tauro verrà illustrata da due psicologhe, la dott.ssa Concetta Demasi e la dott.ssa Elisabetta Saffioti, operatrici di questi servizi, che daranno quindi un contributo fortemente esperienziale. I lavori saranno moderati dal Prof. Francesco Greco, Direttore del Consultorio Familiare Diocesano, mentre le conclusioni sono affidate a Padre Antonio Santoro OMI, Consulente Ecclesiastico del medesimo Consultorio.

L'evento, che è accreditato dal Consiglio dell'Ordine degli Avvocati di Palmi per numero 3 crediti formativi, nasce dal bisogno di ripensare ed eventualmente riprogrammare i servizi per la famiglia in uno scenario sociale di crescente complessità, nel quale sempre maggiori sono le fragilità e i bisogni, con un'attenzione particolare ai figli che spesso ne sono vittime inconsapevoli ed incolpevoli. È aperto non solo agli Avvocati, ma a tutti coloro (operatori sociali, educatori, operatori pastorali) che lavorano con e per le famiglie, e che hanno a cuore le sorti di questa istituzione tanto delicata quanto preziosa per il futuro della nostra società.