Reggio Calabria
 

Gioia Tauro (RC), Bagalà (FdI-An): "Lavoriamo per nuova alternativa a destra"

"Sulla mia nomina si vuole procedere ad una fase di risanamento dell'assetto partitico gioiese, eliminando tutti quegli squilibri che da tempo frastagliavano il partito.
Si apre quindi un nuovo ciclo volto alla crescita del partito Fratelli d'Italia-an che guarda al futuro, preparandosi al meglio in tutte le attività politiche locali e nazionali". Lo scrive in una nota Vincenzo Bagalà.

"Farò un'importante apertura verso tutti quelli che si sentono patrioti e che vogliono creare un'alternativa di "destra" in difesa del popolo italiano.
Il nostro intento è ,e sarà sempre, quello di ampliarci e acquisire preferenze provenienti dalla nostra città, per farle confluire nelle grandi idee partitiche che FDI ha.
Tutto quello che è passato non potrà cambiare, ciò che a noi deve interessare è il futuro. A breve ci saranno le politiche nazionali, il nostro primario obiettivo è quello di sostenere il nostro partito e la nostra Presidente Giorgia Meloni.
Infatti tutte quelle persone ex amministratori e non, che inermi stavano a guardare l'operato del partito, oggi hanno l'occasione di scendere in campo affianco a me, per supportarmi in tutte le scelte partitiche e politiche.
Per ciò che riguarda la nostra città, le problematiche sono tante a partire dal lavoro, dalla sanità e non dimentichiamoci del nostro porto fiore all'occhiello del nostro sud.
Il nostro operato sarà alimentato dai giovani, ai quali è riservato grande spazio perche loro sono il nostro futuro. Vederli crescere con ideali di destra e, quindi, con ideali sani e corretti è per me motivo di orgoglio e mi spinge a sostenerli ed aiutarli nei momenti opportuni.
L'obiettivo comune è quello di intessere rapporti sempre più stretti con i responsabili provinciali e regionali, solo con lo scambio di idee e confronti giornalieri il nostro partito potrà essere sempre più omogeneo e senza discrasie. Ho imparato, infatti, che solo lavorando compatti, uniti ed in sinergia i risultati alla lunga arrivano.
Seguirò l'orientamento politico del Consigliere Comunale Rc Massimo Ripepi e le linee guida del Commissario Regionale Ernesto Rapani.
Questo commissariamento, ribadisco, è volto all'apertura e non alla rottura, tenendo conto delle problematiche che avversano inesorabilmente la nostra città. A breve, infatti, sarà mia premura convocare personalmente tutte le parti per chiarire chi vorrà continuare a lavorare.
Sono consapevole che con questa nomina ho ereditato una situazione devastante. Apprendo solo oggi la fuori uscita di 19 tessere di Gioventù Nazionale. Personalmente ho contattato per chiarire gli assetti di questa scelta, scoprendo che sono stati causati dalla gestione che mi ha preceduto negli ultimi 8 mesi. Invito al dilago con l'augurio di risanare i rapporti.
Tutto ciò è l'incolmabile necessità di rendere FDI Gioia Tauro, pronta a quel che saranno le sfide Nazionali e Territoriali.
Gioia Tauro svolta pagina con l'auspicio di coinvolgere i cittadini gioiesi ad un "Progetto" che stiamo costruendo e consolidando.
Ringrazio per l'investitura, per la fiducia accordatemi e per l' incomparabile sostegno di tutto il direttivo provinciale, per la costante e singolare presenza garantita sul territorio.
Spero di ripagare l'importante incarico con impegno e dedizione e di adempiere al meglio il ruolo attribuitomi, per completare l'organico provinciale, con la consapevolezza di organizzare un partito a vocazione territoriale."