Reggio Calabria
 

Motta San Giovanni: l’Amministrazione comunale sostiene le associazioni del territorio

Nuovi e più spaziosi locali sono stati assegnati dall'Amministrazione comunale all'associazione dei minatori "Commemorare per ricordare" e all'associazione Imprenditori agricoli mottesi.
Il sindaco Giovanni Verduci, con il presidente del Consiglio comunale Giovanni Gattuso e il consigliere delegato Beniamino Mallamaci, ha consegnato ufficialmente le chiavi delle nuove sedi ai presidenti delle due importanti associazioni, Francesco Genoese e Giuseppe Anghelone che, poco prima, avevano sottoscritto una convenzione con il Comune di Motta San Giovanni.
"Abbiamo deciso – ha dichiarato il sindaco Verduci a margine dell'incontro con le due associazioni – di concedere in comodato d'uso gratuito i locali per consentire alle due associazioni di poter al meglio svolgere le proprie attività. All'associazione dei minatori mottesi, in attesa di una sistemazione definitiva che possa custodire al meglio la loro storia e che si concretizzerà nel momento in cui riusciremo a sbrogliare una matassa all'interno della quale ci siamo ritrovati, è stata assegnata una sede al piano terra di palazzo Pasquale Alecce, in piazza della Municipalità. Gli imprenditori agricoli, invece, troveranno posto nell'edificio che ospita anche la scuola dell'infanzia, in via Mons. De Lorenzo 1, e potranno utilizzare un ampio locale per le iniziative sociali".

"Con le due associazioni – ha poi aggiunto il primo cittadino – che sono molto operative e rappresentano un punto di riferimento per tantissimi mottesi e per molte realtà fuori dai confini comunali, stiamo già programmando delle iniziative congiunte. Con i minatori sosterremo la manifestazione del 4 dicembre e, presto, ci incontreremo per importanti novità sul premio "Il Minatore d'Oro". Con gli agricoltori organizzeremo una manifestazione per le festività natalizie e predisporremo un progetto per la riqualificazione del parco presso il Colle del Leandro".

"Ovviamente – ha detto ancora il sindaco – stiamo dialogando con tutte le associazioni dell'intero territorio perché vogliamo formalizzare le collaborazioni, mettere su carta le concessioni e garantire il rispetto della legalità. Con l'inizio del nuovo anno – ha concluso poi Giovanni Verduci - istituiremo l'Albo e la Consulta delle associazioni, uno strumento e un luogo per promuovere buoni e utili rapporti tra le associazioni del territorio, spesso in contrasto, e tra loro e le istituzioni".