Reggio Calabria
 

Rifiuti, al Comune di Taurianova (RC) il premio "Oasis"

Premio "Oasis Ambiente 2017" per la sostenibilità al Comune di Taurianova per il progetto "Meno Rifiuti. Taurianova verso rifiuti zero".
Il Premio - conferito dalla prestigiosa rivista di cultura ambientale Oasis, con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente, della Regione Piemonte e dell'Associazione no-profit Wise -, viene assegnato a enti e privati che si sono distinti per aver dato un contributo innovativo in termini di sostenibilità ambientale e responsabilità sociale.
Il Comune di Taurianova è stato selezionato nella categoria Smart City, in base al progetto di Attuazione e monitoraggio di una strategia integrata per la gestione sostenibile dei rifiuti urbani, "Meno Rifiuti", che prevede una serie di azioni e attività innovative con l'obiettivo di ridurre la produzione di rifiuti, migliorare ulteriormente la raccolta differenziata, il riciclo dei materiali e ridurre il rifiuto indifferenziato.

La cerimonia di premiazione si terrà a Rimini il prossimo 7 novembre, nell'ambito della manifestazione Ecomondo, la rassegna espositiva internazionale di riferimento sulla ecosostenibilità che da oltre vent'anni raduna i soggetti che operano nella filiera green.
«Questo riconoscimento segna il coronamento di un percorso virtuoso che il nostro comune ha intrapreso con Meno Rifiuti – commenta il sindaco Fabio Scionti – un progetto che colloca la nostra cittadina come modello di sviluppo sostenibile, un progetto che, pertanto, dovrebbe essere apprezzato, sostenuto e condiviso da tutti i cittadini».
A questo proposito, in merito alla nota stampa diffusa nei giorni scorsi da alcuni consiglieri di minoranza, il primo cittadino coglie l'occasione per smentire quanto è stato affermato sul compenso per l'incarico professionale dei servizi di Progettazione relativi a "Meno Rifiuti". «Ho dato subito le dimissioni come progettista, il 17 novembre 2015, – sottolinea il sindaco Scionti - nei giorni immediatamente successivi al primo turno di elezioni, dopo aver appreso che la mia coalizione avrebbe partecipato al turno di ballottaggio e pertanto sarei entrato di diritto nel Consiglio comunale di Taurianova o da Consigliere o da Sindaco. Ho dunque rinunciato al compenso spettante per questo progetto che –ribadisco– rappresenta una grande opportunità per Taurianova. Una grande opportunità di cambiamento, di crescita e di sviluppo – continua il sindaco – che è divenuta purtroppo terreno di una polemica strumentale, da parte dei soliti detrattori, sorretta da una ricostruzione dei fatti alquanto fantasiosa. La realtà, invece, – continua il sindaco di Taurianova - è che ho agito anche in quell'occasione con grande senso di responsabilità, con correttezza e nella massima trasparenza. Se come professionista ho partecipato – conclude il primo cittadino – alla redazione di un progetto esemplare a beneficio della mia città, che oggi mi trovo ad amministrare, non posso che esserne orgoglioso».