Reggio Calabria
 

Reggio, cambi ai vertici dell'Arma dei Carabinieri: il colonnello Battaglia nuovo comandante provinciale

confnuovicomandanticarabinieriCambio della guardia al Comando Provinciale dei Carabinieri di Reggio Calabria. Il colonnello Giancarlo Scafuri lascia il capoluogo diretto a Roma, mentre si insedia il Colonnello Giuseppe Battaglia, 48 anni, romagnolo, che proviene dal Comando generale, dove, prima presso l'ufficio criminalità organizzata, poi quale capo ufficio cooperazione internazionale, si è occupato di cooperazione di polizia e militare.

Dal 2010 al 2013 è stato impiegato presso l'ambasciata italiana a Washington (USA). Le sue più recenti attività hanno riguardato accordi bilaterali e progetti europei di assistenza alle forze di polizia di Africa e Medio Oriente, specie in Somalia, Uganda, Ruanda, Turchia, Iraq e nei paesi del Sahel.

Ex allievo della scuola militare Nunziatella di Napoli,ha comandato il nucleo operativo e radiomobile di Barletta, il plotone allievi ufficiali presso l'accademia di Modena, la compagnia carabinieri di Gubbio e Marsala. Dal 2009 al 2010 è stato vicecapo della sala operativa del Comando Generale.

Insieme al comandante altri tre ufficiali si sono insediati ai vertici dell'Arma nella provincia reggina.

Nell'incarico di comandante del reparto operativo di Reggio Calabria al colonnello Vincenzo Franzese è subentrato il colonnello Stefano Romano, 42 anni, anche lui ex allievo della Nunziatella, nel corso della carriera ha comandato la compagnia di Caltanissetta e ha prestato servizio al raggruppamento operativo speciale con impegni investigativi di contrasto alla camorra casertana, e all'ufficio criminalità organizzata del Comando Generale.

Il Tenente Colonnello Gabriele De Pascalis, 41 anni, è il nuovo comandante del Gruppo di Locri, dove prende il posto di Pasqualino Toscani, trasferito a Roma Ostia.

Nel suo curriculum un lungo periodo al comando dei reparti dell'Arma territoriale, con impegni operativi e investigativi nel contrasto alla criminalità comune ed organizzata in Sardegna e a Roma, seguiti da incarichi presso il Comando Generale e il Centro Alti studi per la Difesa.

Per il gruppo di Gioia Tauro è stato individuato il tenente colonnello Andrea Milani, 44 anni. L'ufficiale è giunto dal comando generale dove ha svolto servizio in Sala Operativa e negli uffici criminalità organizzata e addestramento e regolamenti, dopo impegnative esperienze maturate al comando del nucleo operativo di Napoli Centro e della compagnia di Fiorenzuola d'Arda (PC) e Brescia, oltre ad un incarico all'estero nell'ambito del reggimento "Multinational Specialized Unit" in Kosovo.