Letture
 

Presentato il volume dei percorsi culturali e gastronomici curato dai Rotary

Nell'auditorium dell'Istituto Superiore "R. Piria" è stato presentato il volume redatto dai Rotary Club di Vibo Valentia, Tropea, Nicotera Medma, Polistena e Reggio Calabria, con la partecipazione degli studenti e docenti degli Istituti Superiori "R. Piria" di Rosarno, Liceo "Richichi" di Polistena e dei ragazzi dell'Interact di Vibo Valentia, Nicotera Medma, Reggio Calabria e dei Rotaract di Vibo Valentia, Tropea, Nicotera Medma e Reggio Calabria, edito dalle Grafiche Romano di Tropea, dal titolo "Il Rotary per la valorizzazione del territorio e delle tradizioni" - 'Storia - Leggende - Miti - Cultura - Gastronomia'. Un lavoro che ha descritto, con l'intento di valorizzarli, i beni esistenti nelle città suddette, creando un percorso culturale-gastronomico di altissimo livello. Alla presenza dei Presidenti delle indicate associazioni, dopo l'intervento di apertura del coordinatore del progetto Giacomo Saccomanno, vi sono stati i saluti della docente Vera Violi, con gli interventi degli studenti che hanno partecipato al lavoro, ed a seguire di tutti gli altri partecipanti all'iniziativa. Di grande effetto l'intervento del prof. Pino Lonetti, che ha evidenziato l'importanza del lavoro e della sinergia tra tanti Club, e della prof. Mariangela Preta, che ha segnalato la validità delle notizie storiche e la rilevanza dei monumenti citati e valorizzati.

Infine, Fabrizio Sudano, della Soprintendenza di Reggio Calabria, ha ribadito la valenza delle azioni in rete e la possibilità di valorizzazione dei beni culturali, specialmente se l'attività viene condivisa da più soggetti. E in tale contesto ha ricevuto dal presidente del RC di Reggio Calabria, Dina Porpiglia, il più alto riconoscimento rotariano "Paul Harris". Nelle conclusioni Giacomo Saccomanno ha ringraziato tutti per la collaborazione, per l'impegno profuso e per i risultati raggiunti, chiedendo che il volume fosse dedicato -con accettazione generale- a Natale Pagano, fondatore del Museo Diocesano, che ha speso una vita nella ricerca dei reperti che gli hanno consentito di mettere su tale importante struttura. Hanno partecipato all'incontro e sono intervenuti i presidenti dei Rotary Club sopra indicati nelle persone di Sonia Lampasi, Ugo Sammartino, Francesco Rotolo, Francesco Crudo, Nuccia Marrari, Andrea Saccomanno, Dina Porpiglia e Franco Prampolini.