Fronte del Palco
 

Lamezia Terme (Cz), "Color Fest": si aggiungono nuovi artisti

Dopo aver portato in tutto lo stivale la buona musica italiana lungo un vero e proprio tour, toccando città come Bologna, Firenze, Pisa e Milano, il Color Fest riscalda i motori e inizia la marcia di avvicinamento verso la sua VI edizione, per un evento riconosciuto ormai come punto di riferimento tra i migliori festival estivi di musica italiana.
Il claim scelto per inaugurare questa nuova stagione è "Figli delle Stelle", omaggio all'omonimo brano di Alan Sorrenti. Un titolo che è anche un auspicio a cercare di costruire un futuro prossimo esaltante, espressione di una visione lungimirante e condivisa, portata avanti con passione dall'associazione Che Cosa Sono Le Nuvole, promotrice del festival.

Si arricchisce da oggi la line-up del festival con il nome di COSMO, che porterà nell'unica data calabrese di questa estate, il suo party itinerante. Una miscela esplosiva quella del Cosmotronic tour, che è un vero e proprio frullatore di elementi musicali, in cui l'elettronica ibrida diventa il motore per trasformare un concerto in una festa in cui a condurre le danze è Marco Jacopo Bianchi.

Insieme a Cosmo, arriva anche la potenza sonora dei Bud Spencer Blues Explosion. Il duo alternative-blues-rock porterà dal vivo fra i ruderi dell'Abbazia Benedettina "Vivi Muori Blues Ripeti", il loro ultimo album pubblicato il 23 marzo per La Tempesta Dischi e già acclamato da pubblico e critica.

E ancora una delle rivelazioni della musica italiana del 2017: Frah Quintale.
L'artista bresciano, che dopo un percorso di credibilità nel rap, sta vivendo la sua seconda vita musicale, arriva al Color Fest, con il gusto del pop, i numeri da capogiro che lo hanno accompagnato in questo ultimo anno e la forza di chi è capace di raccontare a cuore aperto di ferite, incontri, provincia, in modo originale e contemporaneo.

Ultimo nome annunciato è Enne, un progetto che ha fatto capolino negli ultimi mesi nel panorama musicale italiano con i singoli "San Junipero" e "Al centro di una guerra", brani che si muovono fra synthwave e it-pop che hanno acceso un alert di sicura attenzione sui suoi prossimi passi musicali.

Gli artisti si vanno ad aggiungere ai già annunciati Iosonouncane e Paolo Angeli, Galeffi, Federico Cimini, Willie Peyote, Francesco De Leo e Clap Clap.

Un cartellone sempre più ricco che fa del Color Fest un Festival in crescita esponenziale, capace di miscelare sapientemente concerti (fra le band sul palco nelle passate edizioni Verdena, Marlene Kuntz, Marta sui tubi, Brunori Sas, Afterhours, Ministri, Calcutta, Lo Stato Sociale) a mostre, presentazioni di libri, incontri e talk, il tutto all'insegna di una forte indipendenza, che stupisce ogni anno per ricchezza e qualità proposta.

Prevendite attive su DO IT YOURSELVES https://www.diyticket.it/festivals/40/color-fest-6