Fronte del Palco
 

Corigliano (Cs), il 20 gennaio concerto per pianoforte a quattro mani al Castello Ducale

La Città della Musicalascia la consueta sala concerti del Centro Studi Musicali "G. Verdi" per approdare nella magica cornice del Castello Ducale di Corigliano, gestito dall'Associazione White Castleche si ringrazia per la partnership e l'ospitalità, per un concerto d'eccezioneper Pianoforte a quattro mani. Appuntamento sabato 20 gennaio alle ore 19:00, ad esibirsi due maestri di alta caratura: M°Tatiana MALGUINA ed il M° Rodolfo RUBINO. Il concerto gratuito, sulle opere dei padri della musica classica R. Wagner, J. Brahms,M. Balakirev,E. Grieg, F. Liszt, P. I. Čaikovskij e L. Janáček,sarà impreziosito dalle note di sala di Piergiorgio GARASTO.

Tatiana Malguinae Rodolfo Rubino hanno cominciato il loro sodalizio artistico 20 anni fa al Conservatorio Regional di Ponta Delgada (Azzorre - Portogallo), in cui insegnavano pianoforte. Da allora hanno dato concerti a quattromani e a due pianoforti in Italia, Portogallo, Svizzera, Francia, Turchia e Russia.Il duo pianistico Malguina-Rubino, ha eseguito in prima esecuzione assolutaopere per due pianoforti, a loro dedicate, composte da compositori contemporaneiquali Vincenzo Palermo, EvgueniZoudilkine, Francesco Perri. Tra i molti eventi nei quali il duo ha partecipato, si segnalano i concerti in Portogallo per l'anniversario di W. A. Mozart del 2006, in cui ha interpretato le tre grandi sonate a quattro mani e la sonata per due pianoforti, la partecipazione al Festivais de Outono de Aveiro,quell'anno dedicato al compositore austriaco, il concerto tenuto a marzo del 2014nell'ambito del Festival de Primavera di Vila Praia de Âncora, con musiche di SergeiRachmaninoff, Ottorino Respighi, Francesco Cilèa e Marco Enrico Bossi e quello tenuto in Russia ad agosto del 2015, nell'ambito del Festival dei paesaggi musicali del Museo Statale di Ryazan. Nel novembre 2017 Tatiana e Rodolfo hanno dato un concerto per due pianoforti presso la Filarmonica di Arkhangelsky per la stagione concertistica. Nel corso del concerto sono stati interpretate, in prima esecuzioneassoluta e con grande successo, due elaborazioni concertistiche di Tatiana Malguina su musiche di Erik Satie e di M. Ippolitoff-Ivanoff. Il duo, nel corso degli anni, ha accumulato un repertorio estremamente variegato che comprende, oltre ai più importanti capolavori del genere "quattro mani", anche lavori raramente eseguiti nelle normali sale da concerto e che si focalizza sulle opere di quegli autori che meglio hanno saputo evidenziare le peculiarità di questa impegnativa formazione cameristica, "giocando" anche sulla sua aticipità: Brahms, Mozart, Liszt, Rachmaninoff, Shostakovic, Debussy, Strawinsky,Poulenc.

La fortunata kermesse, giunta alla sua XIII edizione, è stata ideata e diretta con creatività dal direttore artistico M° Giuseppe CAMPANA, diventando un appuntamento fisso per gli appassionati della musica di qualità. Un ritrovo culturale ed artistico che spazia dalla classica musica da camera vissuta nella sala concerti del CSM di Rossano ad uscite nei luoghi di lavoro o in luoghi di arte e di storia come il Castello Ducale.

La rassegna musicale è organizzata dal Centro Studi Musicali "G. Verdi" di Rossano. In collaborazione con la Pro Loco Rossano "La Bizantina", con la partnership del Gruppo donatori Sangue "FRATRES" Rossano Francesca Zicarelli O.n.l.u.s., l'associazione White Castle, l'azienda agricola Gallo, il ristorante pizzeria Le Macine, il Centro Ottico Pugliese, la Mondadori Bookstore Rossano, il periodico "La Voce", Unipol Sai, Kairos, Cmp.