Fronte del Palco
 

Quartullo, Grimaldi, Poggi e Fontana splendidi protagonisti al Teatro Gioiosa

Teatro12febbraiodi Enzo Romeo-Florian Zeller, prolifico autore teatrale francese, con la piece "Amici, Amori, Amanti -ovvero La Verità", tocca uno dei temi più antichi e più attuali della societa' moderna: i tradimenti coniugali.
Pino Quartullo, Daniela Poggi, Eva Grimaldi e Attilio Fontana sono i divertenti e bravi interpreti di questa opera.

Sabato scorso al Teatro Gioiosa a Gioiosa Jonica, nell'ambito della stagione teatrale della Locride prodotta dal Centro Teatrale Meridionale, diretto dall'attore e regista Domenico Pantano, i quattro attori hanno rappresentato le inquietudini di altrettanti personaggi della media borghesia parigina, impegnati tra loro in un intreccio di passioni clandestine.
Michel ( Pino Quartullo) ha una relazione con Alice ( Eva Grimaldi), moglie del suo migliore amico Paul ( Attilio Fontana). Da sei mesi i due amanti si incontrano in un albergo. Michel vive con leggerezza la liason, ma Alice manifesta l'intenzione di non vedersi una sola volta alla settimana e chiede a Michel di avere più occasioni di viverlo.

Michel promette che ci sarà un weeek end e, tornato a casa, comunica alla moglie Laurence (Daniela Poggi) che nei prossimi giorni dovrà andare a Bordeaux per affari, mascherando ( pensa lui ) il vero fine, che è appunto quello di trascorrere un fine settimana con Alice
Ma nel comunicare questo, si scontrera' con l'ironia garbata e indagatrice della moglie, che metterà Michel al corrente dei suoi dubbi circa la veridicità dei racconti ascoltati. Michel riuscirà ad ovviare, ma solo apparentemente, e a sminuire i sospetti (?) di Laurence.
Arriva la partenza per Bordeaux, città che accoglierà i due amanti in una bella stanza di albergo, la cui riservatezza e tranquillità saranno minate dalle telefonate sui loro cellullari ( guarda caso) dei rispettivi coniugi.
A quel punto Alice mostrerà inquietudini e rimorsi e Michel entrerà in un vortice di interrogativi che gli faranno scoprire tante cose.

Ma non tutte le cose.
Dopo un confronto- divertente per il pubblico e drammatico per i personaggi,-tra Michel e Paul, si arriverà ad una sorta di pax coniugalis e ad un ricominciare da zero, dando priorità assoluta alla verità.
Nella scena finale, che vede impegnati Michel e Laurence, il marito informerà la moglie che Alice e Paul si trasferiranno a Stoccolma. La notizia turbera' Alice e sul quasi proscenio si vedrà la donna dare le spalle all'uomo e trattenere a stento le lacrime. Salvo poi riprendersi e sorridere felice a Michel, perché ciò che conta, come detto, è la verità.
Già, ma quale verità?
Gli applausi insistenti e appassionati del pubblico (sala piena) sono la conferma della bellezza del testo, della assoluta bravura degli attori e della ottima regia di Enrico Maria Lamanna.