Fronte del Palco
 

Reggio: il 22 agosto concerto dell'Orchestra Giovanile dello Stretto diretta da Alessandro Monorchio in Piazza Camagna

Mercoledì 22 agosto con inizio alle ore 21,30 presso la piazza Camagna avrà luogo con inizio alle h 21,00 un concerto dell'Orchestra Giovanile dello Stretto Vincenzo Leotta diretta dal M° Alessandro Monorchio.

La manifestazione, realizzata con il sostegno del MiBAC e della Regione Calabria è organizzata da AMA Calabria nell'abito del progetto Calabria Evolutions sostenuto con i fondi SIAE SILLUMINA.

L'Associazione Culturale Orchestra Giovanile dello Stretto Vincenzo Leotta, nasce a Reggio Calabria nel 2012 da un gruppo di musicisti, artisti e amici che credono nella potenza formativa e sociale della Musica e che sognano di diffondere in maniera gratuita e capillare la cultura della Musica collettiva ai bambini e ragazzi del proprio territorio. Il nome dell'Orchestra è legato alla figura di Vincenzo Leotta, straordinario musicista e maestro che dal 1956 al 1993 ha diretto la banda di Mosorrofa (RC), contribuendo a diffondere musica e cultura di altissimo livello su tutto il territorio reggino. Alla luce della condivisione degli obiettivi perseguiti da El Sistema venezuelano del Maestro Antonio Abreu, dal 2014 la nostra è la prima Orchestra giovanile in Calabria riconosciuta come nucleo aderente al Sistema delle Orchestre e dei Cori Nazionali Giovanili che, in Italia, ha avuto, come Presidente Onorario, il Maestro Claudio Abbado. I ragazzi che entrano a par parte della nostra associazione vengono inseriti all'interno della scuola di musica, che li prepara tecnicamente e umanamente a diventare parte dell'Orchestra. Ai bambini che non dispongono di uno strumento proprio, ne viene affidato uno in comodato d'uso gratuito. L'Orchestra è composta da 35 giovani musicisti dagli 8 ai 22 anni, a cui presto si affiancheranno gli alunni della Scuola. Il repertorio eseguito è prevalentemente composto da brani musicali originali per banda: appositamente pensati e scritti per organici costituiti da strumenti a fiato, in modo da esaltarne al massimo le qualità timbriche e creare delle sonorità e atmosfere uniche e particolari. L'orchestra è diretta dal M° Alessandro Monorchio.

Estremamente interessante il programma che prevede l'interpretazione di Vulkan di Flavio Bar, di Amarcord di Nino Rota nell' arrangiamento di Didier Ortolan, de La vita è bella di Nicola Piovani nell' arrangiamento di Lorenzo Bocci, dell' Ouverture Festive di Andrè Waignein, della Morricone's Melody di Ennio Morricone, di Neon di Filippo Ledda, di Manola nell'arrangiamento di Maurizio Managò di Nunzio Ortolano, di Aztec Fire di Jay Bocook e di Decennal Suite e Meditazione
Deep Purple
Smoke on the Water nell' arrangiamento di Paul Murta di Lorenzo Pusceddu.