Fronte del Palco
 

Successo per l’inaugurazione del progetto Archeomusica al Teatro greco romano di Portigliola (RC)

Venerdì sera 6 luglio 2018, organizzato da A.M.A Calabria e dal Polo Museale della Calabria - Museo Archeologico di Locri, con il sostegno del MiBACT, della Regione Calabria, del CIDIM Comitato Nazionale Italiano Musica, della SIAE SILLUMINA e della Buffet & Crampon di Parigi, nella stupefacente cornice del Teatro Greco Romano di Portigliola facente parte del Parco Archeologico di Locri Epizefiri ha avuto luogo con grande successo di pubblico il primo dei quattro concerti previsti nell'ambito del progetto Archeomusica volto a valorizzare il ricco patrimonio di cui l'area della locride è fornita.
A inaugurare Archeomusica, che avrà luogo anche nel parco archeologico di Sibari e nel Castello Svevo Normanno di Vibo Valentia, il concerto che ha visto protagonista oltre 150 giovani strumentisti calabresi impegnati nella quinta edizione del progetto Calabria Evolution promosso da AMA Calabria, su un'idea di Maurizio Managò leader assoluto del movimento bandistico nella regione. L'evento ha rappresentato l'inizio di una positiva collaborazione fra AMA Calabria, il Museo Archeologico di Locri e il Comune di Portigliola che insieme hanno realizzato un importante evento che travalica lo stesso pur importante dato musicale per il significato sociale del progetto nato con l'obiettivo di valorizzare i giovani strumentisti e direttori che si stanno formando al corso promosso con i fondi SIAE SILLUMINA. Il direttore artistico AMA Calabria Francescantonio Pollice, nel suo intervento ha sottolineato la gratitudine dell'associazione per questa opportunità resa possibile grazie all'adesione della Dott.ssa Acordon e della Dott.ssa Agostino rispettivamente direttori del Polo Museale della Calabria e del Museo di Locri al progetto Archeomusica che intende valorizzare il patrimonio archeologico attraverso qualificate manifestazioni musicali. Nel concludere Pollice ha sottolineato come solo la conoscenza del passato possa garantire qualità al futuro. E' seguito l'intervento del M° Managò che ha ricordato i tratti salienti del progetto Calabria Evolutions e la qualità del lavoro svolto nei giorni precedenti e nel magnifico concerto svolto la sera prima nella piazza Garibaldi di Nicotera. E' seguita la presentazione dei diversi brani del concerto che ha visto protagonisti centinaia di giovani musicisti provenienti da tutta la Calabria componenti dei 17 complessi che hanno aderito al progetto.

A dirigere questa grande orchestra i maestri Giuseppe Blefari, Giosuè Borgese, Bruno Carrera, Salvatore Cirimelli, Giuseppe Daniele, Luisa Daniele, Giuseppe De Simone, Domenico Di Vasto, Francesco Drago, Isabella Falcone, Sarino Froio, Francesco Iannelli, Maria Cristina Marino, Francesco Novello, Giuseppe Salerno, Maria Teresa Valente, Chiara Vinci alcuni dei quali al loro debutto come direttore.
Tutti i direttori sono stati particolarmente apprezzati per la qualità delle interpretazioni di tutti i brani in programma a partire da Calabria Evolutions di André Waignein, per seguire al Concerto per Trombone e Concert Band di Nikolaj Andreevič Rimskij-Korsakov; da Expression di Michele Mangani, Cantabile (arr. M. Managò) di Manuele Filoso, a E Lucevan le stelle (arr. P. Belloli) e Nessun Dorma dalla Turandot (arr. A. De Paola) di Giacomo Puccini; da A Klezmer Karnival di Philip Sparke, a una emozionante Carmen (Prelude) (arr. Ofburg) di George Bizet, dall'Introduzione e Marcia Trionfale dall'Aida (arr. M. Managò) di Giuseppe Verdi, a Caruso di Lucio Dalla.
Un vero e proprio trionfo ha riscosso il trombonista principal dell'Orchestra del Concertgebauw di Amsterdam Jorgen van Rijen la cui presenza è stata resa possibile grazie al sostegno della società Buffet & Crampon di Parigi leader mondiale nella costruzione degli strumenti a fiato. Il grande musicista olandese non ha deluso le aspettative confermando in piena la fama che ha conquistato in tutto il mondo grazie alla sicurezza dell'intonazione, la superba tecnica unita a una squisita e originale capacità comunicativa che hanno sedotto l'intero uditorio.
Al termine del concerto il Dott. Rocco Luglio sindaco di Portigliola e la dott. ssa Delfino del Museo hanno entrambi ringraziato tutti i partecipanti sottolineando la soddisfazione per il positivo esito dell'evento unito all'augurio per tutti i giovani musicisti calabresi che costituiscono la speranza e il futuro di questa terra. La serata si è conclusa con l'esecuzione di un'emozionante e virtuosistico brano per trombone solo da parte del Maestro Jorgen van Rijen che è stato salutato con una finale standing ovation.