Crotone
 

Bonifica Crotone, De Franco: "Attivarsi presso Ministero dell'Ambiente

"La ricerca della trasparenza o della informazione puntuale e generale, intesa come patrimonio collettivo, non sempre si coniuga con la consapevolezza che si stia operando nell'interesse generale. Ci si muove più sul crinale di una propaganda sterile ed anche di un pregiudizio- come al solito- verso il Sindaco. È innegabile che sulla bonifica si siano dormiti sonni imperturbabili, per oltre vent'anni, e che sia merito di questa Amministrazione averne accelerato tempi e procedure. Abbiamo interloquito proficuamente con il Ministero dell'Ambiente e con il Ministro Galletti e, per Essi, con la Dott.ssa Belli delegata alla Bonifica del sito di Crotone. Ebbene, anziché strombazzare in lungo e in largo che a Crotone si starebbe consumando il più torbido degli intrecci politico affaristici con annesso disastro ambientale; non sarebbe più utile, serio, proficuo e politicamente corretto, attivarsi con il ministero dell'Ambiente, ed il ministro Costa, per avviare un tavolo ministeriale con i soggetti preposti per monitorare costantemente l'opera di Bonifica che giova ricordare avviene con il controllo puntuale del Ministero dell'Ambiente attraverso suoi delegati o Commissari che dir si voglia. Ecco Cari colleghi, una modalità per fare gli interessi della Comunità che si rappresenta, perché la denuncia senza fondamento o il richiamo alla Piazza, che non temiamo, rientrano in quella merce un po avariata che acqusti a buon mercato ma, prima o poi, ti presenta sempre il conto". Lo afferma in una nota Consigliere della prossima Crotone, Vincenzo De Franco.