Crotone
 

Vertice alla Sacal sul futuro dell'aeroporto di Crotone

riunionesacal181018Si è svolto, nella sede Sacal a Lamezia Terme nella giornata di ieri, un importante incontro per il futuro dello scalo aeroportuale di Crotone. Alla riunione ha preso parte anche il componente della segreteria della Ust Cisl Magna Graecia, Sergio Pititto, presente insieme al coordinatore dell'area trasporti della zona di Crotone, Francesco Aprigliano. In rappresentanza di Sacal erano presenti il direttore generale Pier Vittorio Farabbi, il direttore Risorse Umane Teresa Ruberto.

"Al centro del dibattito - si legge in una nota della Cisl- ci sono state, tra le altre cose, le prospettive di crescita dell'infrastruttura con particolare riferimento ai voli, al piano assunzioni e all'erogazione dei ticket restaurant con modalità elettronica anche ai lavoratori che operano nello scalo di Crotone. In riferimento a questo ultimo punto è, infatti, stata stabilita l'erogazione dei ticket ai dipendenti subordinati con contratto a tempo indeterminato assunti a partire dal primo novembre 2018, per un valore di 5.68 e per un'applicazione riferita anche ai lavoratori che prestano attività ad orario ridotto rispetto a quello normale con ticket giornali tali da competere solo a chi effettua sei ore consecutive di prestazioni lavorative nella giornata. Si tratta di misure molto importanti su cui la sigla sindacale ha, da tempo, lavorato al fine di agevolare i lavoratori Sacal e migliorare i servizi dell'importante scalo".

"Una riunione che lascia ben sperare per il futuro e che mette in evidenza l'operato della Sacal, determinata a mettere in piedi un'offerta di servizi molto più ampia ed appetibile. Ovviamente perché ciò avvenga, come dimostra l'esito dell'incontro, fondamentale è la sinergia tra le parti oltre che un maggior confronto con gli stakeholder regionali. A partire proprio dal partner numero uno, qual è la Regione Calabria".