Crotone
 

Crotone, Ust Magna Graecia: "Bene Comune su attivazione di un servizio pubblico attraverso una società in house"

"L'operato del Comune di Crotone per quanto riguarda l'attivazione di un servizio pubblico attraverso una società in house va apprezzato e portato ad esempio per altre realtà". E' quanto afferma il SEGRETARIO GENERALE DELL'UST MAGNA GRAECIA, FRANCESCO MINGRONE, che stamattina ha preso parte alla conferenza stampa promossa dall'Amministrazione Comunale in merito alla raccolta differenziata.

"Si tratta di un'attività - fatta anche per garantire i livelli occupazionali - che qualifica l'intero operato dell'Ente e che la Cisl supporterà aiutando l'amministrazione nel difficile compito della formazione e informazione attraverso le sue sedi e i suoi operatori, anche, attraverso la bilateralità per attivare dei piani di formazione per i dipendenti che si occuperanno della raccolta. L'operazione avviata dall'Amministrazione – ha dichiarato il SEGRETARIO GENERALE DELL'UST MAGNA GRAECIA, FRANCESCO MINGRONE – mira a consolidare un sistema che ha tutti i requisiti per diventare un'eccellenza.
Cinquantacinque mezzi nuovi saranno acquistati per un investimento di circa 6 milioni di euro, di cui 2 milioni finanziati dalla Regione e gli altri dal risparmio che verranno generati dalla differenziata. Ma c'è di più: spariranno i cassonetti dalla città. L'obiettivo dell'Ente è ambizioso e realizzabile. L'idea
è quello di fare diventare Akrea (società in house che, oggi, fa la raccolta ordinaria) un società appetibile anche per gli altri comuni della provincia che potranno ricorrere ad essa per svolgere la raccolta differenziata".
Il servizio partirà da gennaio 2019.