Crotone
 

Operazione antidroga a Crotone, il Procuratore Capoccia: "Chiusi veri e propri market"

Capoccia Giuseppe 500nuova"Una indagine esemplare che ha permesso di chiudere due veri e propri supermercati della droga nel centro cittadino". Lo ha detto il procuratore della Repubblica di Crotone, Giuseppe Capoccia, commentando nel corso di una conferenza stampa l'operazione della Squadra Mobile che ha portato all'arresto di sei persone per spaccio di stupefacenti a conclusione di un'indagine coordinata dal sostituto procuratore Alfredo Manca.Le richieste di misure cautelari erano state complessivamente 22 "ma il gip - ha spiegato il procuratore Capoccia - ha sorprendentemente rigettato le nostre richieste e mi rammarica che il giudice abbia creduto al sotterfugio usato dagli spacciatori per sfuggire alle leggi, cioe' spacciare tante piccole dosi mai tenute insieme. Noi abbiamo documentato fino a 30 cessioni da un grammo ogni giorno". Nel corso della conferenza stampa il questore di Crotone, Claudio Sanfilippo, ha elogiato "i ragazzi della Mobile che hanno condotto un'attivita' di polizia in modo brillante". Il capo della Squadra Mobile, il vice questore Nicola Lelario, ha specificato che "non si tratta di una organizzazione di spacciatori, ma di una rete che lavorava in modo autonomo su due piazze di Crotone e che utilizzava anche familiari, come molti minorenni ed anche una bambina di 13 anni, per i suoi scopi criminali". Alla conferenza hanno preso parte anche il sostituto procuratore Alfredo Manca, che ha condotto l'indagine, ed il vice capo della Mobile, Antonio Concas.