Crotone
 

Bcc del Crotonese, ecco il seminario formativo su “Resto al Sud”

Sono 240 le domande di accesso alla misura di finanziamento "Resto al Sud" presentate in Calabria dal 15 gennaio scorso. In Calabria la misura, ad oggi, permetterebbe investimento per oltre 15 milioni di euro con un'occupazione prevista di quasi 800 persone. La regione è al terzo posto per domande presentate nei primi due mesi: la Campania è a quota 666, mentre la Sicilia è a 240. I dati sono stati presentati nel corso del seminario formativo e tecnico sull'incentivo per il finanziamento per l'avvio di nuove imprese "Resto al Sud", gestito da Invitalia, svoltosi il 21 marzo nella sala conferenze della sede centrale della Bcc del Crotonese.Al seminario hanno dato il loro contributo il presidente dell'istituto di credito Ottavio Rizzuto, l'assessore comunale alle Attività produttive Sabrina Gentile, il presidente della Camera di commercio di Crotone, Alfio Pugliese, la responsabile del Centro studi dell'ente camerale, Silvia Orlando, e Giuseppe Glorioso in rappresentanza di Invitalia.

La misura finanziaria a sportello si pone l'obbiettivo di "limitare la fuga di cervelli dal Mezzogiorno" ha spiegato Glorioso nel suo intervento. Con una dotazione finanziaria complessiva di un miliardo e 250 milioni di euro, che secondo Glorioso garantiranno una copertura finanziaria almeno per due anni, "Resto al Sud" finanzia la nascita di imprese di giovani tra i 18 ed i 35 anni, che dovranno presentare la loro proposta innovativa direttamente ad Invitalia, che nel giro di 60 giorni lavorativi valuterà la domanda sulla base della bontà dell'idea di business, quindi sulla sua credibilità, e delle competenze di chi la propone.

Dopo il via libera di Invitalia, si può richiedere il finanziamento di 50 mila euro per ogni giovane fino ad un massimo di 200 mila euro se l'impresa sarà formata da 4 o più giovani. Il 35 per cento di questa somma è a fondo perduto ed il restante 65 per cento si può chiedere attraverso un finanziamento garantito dal Fondo Centrale di Garanzia per le PMI, con una delle 26 Bcc e Casse rurali che hanno aderito alla convenzione con Invitalia e l'Associazione bancaria italiana in Calabria, Sardegna, Sicilia, Puglia, Campania, Abruzzo, Basilicata e Molise. Su un totale di 33 intermediari finanziari, sono infatti 26 le Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali (BCC-CR) – per oltre 200 sportelli complessivi - che ad oggi hanno sottoscritto con Invitalia la convenzione "Resto al Sud" per favorire la nascita di progetti di impresa giovanile nelle regioni del Mezzogiorno.

Tra esse c'è anche la Bcc del Crotonese.

Un impegno, quello delle BCC e Casse Rurali, che rientra a pieno titolo nell'azione
insostituibile di sostegno alle comunità. Le BCC, in quanto "banche cooperative di comunità" sono difatti particolarmente vicine a famiglie e micro/piccole imprese con l'obiettivo di favorire, nello specifico, una sana autoimprenditorialità e con essa forme concrete di sviluppo locale.

I requisiti per poter presentare la domanda, oltre a rientrare nella fascia d'età, sono: non essere assunti a tempo indeterminato al momento dell'erogazione del finanziamento, non essere titolare di una impresa e società costituita prima del 21 giugno 2017, non essere stato beneficiario di finanziamenti negli ultimi tre anni, essere residenti nel Mezzogiorno, anche se il cambio di residenza al Sud può avvenire dopo la valutazione della proposta.

"Resto al Sud" potrebbe rappresentare una opportunità di sviluppo per il territorio, ma è necessario diffondere lo strumento per incrementare le domande pervenute fino ad ora alla Bcc del Crotonese, le cui idee sono legate ai settori turismo, trasformazione di prodotti agricoli e la nascita di una catena di ristoranti.

Il presidente della Bcc del Crotonese, Ottavio Rizzuto, per questo incontrerà le associazioni di categoria, che avranno il compito di far conoscere ai loro associati "Resto al Sud", mentre l'amministrazione comunale, ha annunciato l'assessore Gentile, istituirà con la partecipata comunale Crotone sviluppo uno sportello di consulenza e supporto per chi intende presentare la domanda.