Crotone
 

In centinaia a Crotone per Dodò Gabriele

Dodo-Gabriele 500Centinaia di studenti calabresi si sono ritrovati questa mattina al teatro Apollo di Crotone per celebrare la IX Giornata della legalita' dedicata a Domenico Gabriele, conosciuto come Dodo'. il bambino di 11 anni assassinato da un commando mafioso nel 2009 mentre giocava su un campo di calcetto. Da allora Dodo' e' diventato simbolo della lotta alle mafie e di un impegno concreto per dire basta alle vittime innocenti. E proprio nel giorno in cui avrebbe compiuto 19 anni, il suo ricordo è stato affidato agli studenti calabresi che hanno recitato poesie, elaborato video e letture dedicati a tutte le vittime innocenti della mafia. Ai saluti dei genitori di Dodo', Giovanni e Francesca Gabriele, si sono aggiunte le testimonianze di Anna e Toto' Fava, Graziella e Antonio Domino, Massimo Sole, parenti rispettivamente di Celestino, Claudio e Giammatteo, vittime innocenti di mafia.

Dopo l'immobilità per il dolore di aver perso un figlio - hanno raccontato Giovanni e Francesca Gabriele - hanno iniziato la loro lotta alla mafia, fondando l'associazione "Dodo' Gabriele" e circondandosi di persone senza le quali non sarebbero "tornati a vivere" e che erano presenti questa mattina nel ricordo del loro bambino. Tra questi il testimone di giustizia Rocco Mangiardi e il referente del presidio Campi di Bisenzio "Dodo' Gabriele e Giuseppe Letizia" di Libera Toscana, Giovanni Esposito, il giornalista Bruno Palermo e i ragazzi di Libera. Alla cerimonia per il diciannovesimo compleanno di Dodo' erano presenti il prefetto di Crotone, Cosima Di Stani, il vicesindaco di Crotone, Antonella Cosentino, l'onorevole Angela Napoli e il prefetto e commissario per le vittime di mafia Vincenzo Panico.