Cosenza
 

Cosenza

A Rende una mostra su Ligabue

Giovedi 18 gennaio alle 10.30 del mattino presso al Museo del Presente la conferenza stampa per la mostra su Antonio Ligabue. Alla conferenza stampa saranno presenti il direttore della Casa Museo Ligabue Giuseppe Caleffi e il critico d'arte Angelo Leidi. Il giorno dopo. Ossia dal 19 gennaio, ricordiamo, infatti, al museo del Presente al via la mostra "Antonio Ligabue. Vita, opere e oggetti di un geniale artista" curata dall'associazione "N.9" in collaborazione con la Casa Museo Ligabue di Gualtieri.. La mostra, per la prima volta in Calabria, è frutto di un processo rivalutativo della figura del pittore troppo spesso relegato nell'etichetta di artista naïf. Le opere esposte, oltre 40 tra dipinti, sculture, incisioni, disegni e oggetti personali, ci restituiscono tutta la magnificenza drammatica ed evocativa di uno dei maggiori esponenti dell'arte nel novecento".

La mostra sarà visitabile dal 19 Gennaio al 17 Febbraio 2018, con i seguenti orari: dal martedì al sabato: 9.00-13.00 / 16.00-20.00; domenica e festivi: 10.00-13.00 / 16.00-20.00.

Rossano (Cs), il 14 gennaio la mostra itinerante “Libere e sovrane, le 21 donne che hanno fatto la Costituzione”

Promuovere e diffondere la conoscenza delle 21 donne che nel 1946 hanno preso parte all'Assemblea Costituente rimanendo nelle pagine della storia come le prime donne in Italia ad entrare nelle istituzioni politiche. È, questo, l'obiettivo della mostra nazionale itinerante dal titolo "Libere e sovrane, le 21 donne che hanno fatto la Costituzione" che sarà ospitata nella Sala Consiliare di Piazza SS.Anargiri, nel Centro Storico. L'evento inaugurale è domani, domenica 14 gennaio, alle ore 19.

A darne notizia invitando tutti i dirigenti scolastici del territorio a far visitare la mostra agli alunni è la Presidente del Consiglio Comunale Rosellina Madeo esprimendo soddisfazione per l'importante evento nazionale che sarà ospitato nella Città del Codex. La Madeo coglie inoltre l'occasione per ringraziare gli assessori Serena Flotta, Dora MAURO e Angela Stella, tutti i dipendenti comunicali che a vario titolo hanno reso possibile la realizzazione della mostra, l'assessore del Comune di Corigliano Marisa Chiurco e Tina De Rosis responsabile del comune di Corigliano del Settore Servizi Sociali, per la preziosa cooperazione tra enti.

La mostra è una occasione importante per gli studenti della nuova Città Corigliano-Rossano che avranno l'opportunità di visitare le opere esposte e rendersi conto del prezioso lavoro fatto da queste donne per la carta costituente, presidio e fondamento della democrazia. La mostra – spiega – sarà ospitata nella Sala Consiliare, sistemata per l'occasione grazie al lavoro dei dipendenti comunali, con l'obiettivo di avvicinare i cittadini ai luoghi della politica.

Le 21 donne – dichiara la Presidente - hanno gettato le basi di un cambiamento radicale nella nostra società e ora bisogna andare avanti per continuare a migliorare la condizione della donna nelle istituzioni, nel mondo del lavoro e nella sfera privata. È importante partire dalle nuove generazioni e insegnare loro l'opportunità storica che quelle donne hanno avuto nel rappresentare le istanze del mondo femminile italiano e di come si fecero portavoce delle esigenze, fino ad allora inascoltate, di tutte le italiane. Fu – conclude la Madeo – l'occasione irripetibile di cambiare, dal punto di vista giuridico, la condizione femminile nella società italiana.

La Mostra promossa dalla Presidenza del Consiglio Comunale, in occasione dei 70 anni della Costituzione, ècurata da Micol Cassali, Giulia Mirandola, Mara Rossi e Novella Volani. Le illustrazioni sono di Michela Nanut.

Al taglio del nastro, oltre alla Madeo, interverranno anche il Sindaco Stefano MASCARO e S.E.Mons.Giuseppe Satriano Arcivescovo di Rossano-Cariati.

Da giugno 2016 la mostra itinerante è stata ospitata in diverse biblioteche, comuni, associazioni e scuole di tutta Italia. Da domani, domenica 14, sarà fruibile a Rossano fino a domenica 28 gennaio e sarà visitabile tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 17 alle ore 19.30. - (Avv. Lenin MONTESANTO – Comunicazione & Lobbying).

Alla Scuola Primaria Petra di Rossano inaugurato l'Atelier creativo "Agorà 3.0"

Nella giornata di sabato 13 gennaio 2018, nell'ambito dell'Open Day della Scuola Primaria Petra, è stato inaugurato l'innovativo 'Atelier creativo AGORÀ 3.0", un ambiente moderno dedicato alla multimedia comunication, dotato delle più moderne attrezzature multimediali ed uno spazio attrezzato per una web radio dalle potenzialità tutte da sviluppare e condividere con gli altri plessi dell'Istituto.

Agorà 3.0 è nato per favorire l'incontro di studenti di tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio che intendono sperimentare il learning by doing (imparare facendo). Uno spazio che produce ricerca, innovazione e inclusione, dove gli alunni possono scoprire e sviluppare i propri talenti sperimentando processi educativi nei diversi ambiti del sapere.

Situato nel plesso della Scuola Primaria Petra, è costituito da setting variabili: agoràdio e fablab

AGORÀDIO

La RADIO, per la sua versatilità e flessibilità, risulta essere un mezzo efficace per rivalutare una comunicazione verbale mirata allo sviluppo di competenze espressive all'interno di nuovi "paesaggi sonori". La radio è altresì lo strumento più qualificato per far acquisire agli studenti, oggi sempre meno protagonisti di un'elaborazione autonoma e critica dei processi della comunicazione, la padronanza di modelli comunicativi. Una webradio con canali podcast per fare/registrare musica, produrre testi audio per la didattica inclusiva, interviste con autori di libri, personalità, presentazione e sviluppo dei progetti del PTOF (salute, ambiente, cittadinanza, inglese) incontri con i membri del Consiglio Comunale dei Ragazzi, lettura di passi di libri (audiolibri), giornale radio dell'Istituto, laboratori di approfondimento, intrattenimento, musica, interviste, collegamenti per dare spazio alla creatività del gruppo di lavoro (redazione). Inoltre teatro, cinema, musica, sport, incontri con personaggi, i giovani coi genitori, con gli anziani e con la società.

FABLAB

Un ambiente innovativo per realizzare oggetti con la stampante 3D legati alla cultura del territorio, un drone per riprese aree, fruibile anche da aziende e privati. Uno spazio dove realizzare stencil e etichette con il plotter, creare una testata giornalistica su stampa, una web tv per diffondere le esperienze didattiche anche come forma di raccordo per i diversi plessi dell'Istituto distanti tra loro e ubicati su una vasta area del territorio rossanese.

Nell'atelier gli alunni avranno la possibilità di sviluppare strategie mirate al problem solving, forme di creatività e di abilità per trovare, con strumenti innovativi, modi di esprimere significati attraverso l'applicazione, la sintesi o la riproposizione della conoscenza. Un ambiente ad alta flessibilità dove essere protagonisti del percorso di apprendimento opportunamente progettato. Le attrezzature scelte saranno un valido supporto agli alunni per lo sviluppo di una collaborazione fattiva tra pari per il raggiungimento di obiettivi comuni e ai docenti che troveranno nell'atelier un luogo di incontro e di confronto per la didattica. L'atelier sarà attivo anche in orario curriculare per gli studenti dell'Istituto, per la nuova disciplina del curricolo "Storia della Calabria" e proprio nell'atelier, dove gli studenti realizzeranno manufatti artigianali, troverà il suo luogo naturale di esplicazione.

La nostra idea di atelier è in linea con la progettualità della scuola inerente il PNSD ed è il frutto dell'elaborazione all'interno del team per l'innovazione e del confronto con altri docenti. Le attività previste, le metodologie, i contenuti e le strategie didattiche prendono spunto dalle priorità indicate nel RAV e nel Piano di Miglioramento.

Inoltre, per garantire un'alta qualità alle proposte che verranno attivate, sono state coinvolte diverse, accreditate realtà che operano sul territorio con le quali la scuola ha sottoscritto una dichiarazione d'intenti di collaborazione.inaugurato l'innovativo 'Atelier creativo', un ambiente moderno dedicato alla multimedia comunication: sala computer dotata delle più moderne attrezzature multimediali ed una stanza attrezzata per una web radio dalle potenzialità tutte da sviluppare e condividere con le altre scuole dell'Istituto.inaugurato l'innovativo 'Atelier creativo', un ambiente moderno dedicato alla multimedia comunication: sala computer dotata delle più moderne attrezzature multimediali ed una stanza attrezzata per una web radio dalle potenzialità tutte da sviluppare e condividere con le altre scuole dell'Istituto.inaugurato l'innovativo 'Atelier creativo', un ambiente moderno dedicato alla multimedia comunication: sala computer dotata delle più moderne attrezzature multimediali ed una stanza attrezzata per una web radio dalle potenzialità tutte da sviluppare e condividere con le altre scuole dell'Istituto.

Il 20 gennaio a Cerisano l'incontro "Il pellegrinaggio Cristiano: Cammino di ricerca e incontro"

Sabato 20 Gennaio alle ore 17:00 presso il Bar Music caffè Risorgimento sito in Via S. Pietro N* 20 Cerisano,si terrà l'incontro organizzato dal circolo "Legambiente Cerisano " dal titolo "Il pellegrinaggio Cristiano: Cammino di ricerca e incontro". All'incontro , oltre ai consueti saluti dei soci del locale circolo, prenderanno parte il parroco di Cerisano don Alfonso Vulcano, che tratterà il tema del pellegrinaggio in generale, come nasce l'idea del pellegrinaggio, perché e quale è il senso di questo "mettersi in cammino" nella ricerca di Dio; Padre Casimiro Maio, docente di catechetica, appartenente all'ordine dei minimi paolani di Pizzo Calabro (VV), a lui spetterà il compito di spiegarci il simbolo del pellegrinaggio e l'essere pellegrino nella misura del carisma del Santo eremita e viandante di Paola. Gli interventi proseguiranno con le testimonianze di Pasqualino Della Motta e Carmine Bruno, entrambi componenti del "Gruppo della memoria", ideatori del cammino di Mongrassano – Paola, un cammino ultra ventennale, dove ogni anno il 2 Giugno , vede centinaia di pellegrini di ogni età incamminarsi su di Un percorso di 45 Km, fatto di tratti aspri e faticosi. Il percorso è suggestivo quanto spirituale e attraversa distese di fiori con alberi secolari.

Un pellegrinaggio montano dove governa la natura e regna la bellezza di un territorio incontaminato. Durante gli interventi verranno proiettate tramite slide , le immagini dei pellegrini in cammino verso il Santuario di Paola (CS). A moderare l'incontro sarà il Prof. Carmelo La Neve.