Cosenza
 

WWF Corigliano Rossano - Calabria Citra: continua la campagna dei volontari contro l’abbandono dei rifiuti sulle spiagge

Il pomeriggio di venerdì 2 luglio per i volontari del WWF di Corigliano Rossano - Calabria Citra, è stato un "pomeriggio ecologico" in cui sono stati raccolti rifiuti di ogni genere: bottiglie di plastica, giocattoli, scarpe, polistirolo, sulla spiaggia del Faro alla foce del Trionto, un angolo di paradiso immerso nella natura selvaggia, un vero gioiello dello ionio tutto da scoprire!

La campagna di pulizia ha anche lo scopo di ricordare il nostro impegno in tema di Plastic free: l'inquinamento da plastiche e microplastiche è diventato oramai argomento di scottante attualità per le conseguenza non solo sull'equilibrio ecologico dei mari e degli oceani, ma anche sulla nostra salute per la diffusione delle microplastiche nella catena alimentare.

Ridurre il consumo quotidiano di plastica è fondamentale perché il destino di ogni bottiglia, flacone, giocattolo è di frantumarsi in una polvere di plastica che potrà pure scomparire alla nostra vista, ma che sopravvivrà nell'ambiente per sempre e che finisce sulle nostre tavole.

Tutti siamo chiamati a contribuire, sia attraverso una grande pulizia con decine di volontari, sia che si provveda a recuperare solo due bottiglie durante una passeggiata in spiaggia o semplicemente non abbandonando rifiuti sulla stessa.

Il vero cambiamento può aversi solo se parte da nuove e più sane abitudini assunte da ognuno di noi: questa estate prima di lasciare la spiaggia assicuriamoci di non aver dimenticato i nostri rifiuti.
Tutto conta per vincere questa sfida, anche un singolo gesto.

Il pomeriggio di venerdì 2 luglio è valso anche a rafforzare la consapevolezza che, purtroppo, c' è ancora tanto lavoro da fare non solo per quanto riguarda la pulizia delle nostre spiagge, ma anche rispetto alla qualità delle acque dei mari calabresi.

Il tempo è scaduto, la necessità di mettere mano al sistema di depurazione calabrese è ormai un'urgenza assoluta: sulla base di inchieste di magistratura, forze dell'ordine, dati Istat e Arpacal, "la Calabria è la penultima regione italiana con appena il 49,9% di popolazione servita da un servizio di depurazione efficiente inferiore alla già modesta media nazionale del 76% e sotto la media delle regioni del mezzogiorno, che si attesta intorno al 66%".

In occasione di questa iniziativa si è, altresì, portato avanti l'impegno, assunto con un progetto che ci vede coinvolti quasi ogni estate, di monitoraggio delle spiagge alla ricerca di eventuali nidi di tartaruga Caretta Caretta, esemplari in via d'estinzione che prediligono le nostre coste per nidificare.

La strada verso fiumi limpidi, cieli tersi, mari puliti, spiagge senza rifiuti e rispetto per gli animali, è ancora molto lunga e i volontari del Wwf continuano a lottare armati di amore per la natura.

E' quanto si legge in una nota del WWF di Corigliano Rossano.