Cosenza
 

San Giovanni in Fiore: Piazza Municipio intitolata a Giacomo Mancini

Incontro ieri pomeriggio di una delegazione del Partito Socialista Italiano, composta dal Segretario Cittadino Giovanni Oliverio, dal Vice-Sindaco Luigi Scarcelli, dal Capogruppo Consiliare Luigi Foglia e dai compagni Pierino Lopez, Franco Talarico e Franco Merandi, con il Sindaco Giuseppe Belcastro.

La riunione, voluta dai socialisti per definire alcuni impegni programmatici precedentemente assunti, si è svolta in un clima sereno e proficuo.

"Si è concordato - afferma il segretario Oliverio - di approvare il bilancio consuntivo del 2019 ed il relativo bilancio di Previsione 2020 entro il prossimo 15 luglio, apportando nel documento contabile di previsione alcune importanti novità. Non solo si tenterà di abbassare le tasse, operando sull'addizionale comunale, ma saranno destinati agli operatori economici della città, in stato di sofferenza finanziaria per via del lockdown imposto dal governo per fronteggiare la pandemia da coronavirus, i risparmi ricavati da servizi non resi durante lo stesso periodo e per la stessa motivazione come, per fare un solo esempio, la mensa scolastica che non è stata erogata perchè le scuole sono state chiuse. Un provvedimento, quest'ultimo, scaturito dalle sinergie emerse dal tavolo di confronto aperto tra gli stessi operatori economici cittadini e l'Amministrazione Comunale".

Nel corso dell'incontro con il sindaco Belcastro, i socialisti hanno anche ribadito la forte volontà di opporsi al depauperamento dei servizi sanitari cittadini e dell'ospedale, che dovrà essere dotato di un mammografo così come promesso tempo addietro dal commissario regionale alla sanità,Saverio Cotticelli.

"Va bene il camper per la mammografia in screening per quindici giorni – prosegue il segretario cittadino del Psi - ma il mammografo deve essere installato nella struttura ospedaliera, così come promesso e sotto-firmato in un documento congiunto dal Commissario ad acta per la Sanità Ge.le Saverio Cotticelli. Palliativi non ne accettiamo più e chiediamo a Cotticelli di soddisfare celermente gli impegni assunti".

La segreteria cittadina del Psi sangiovannese, infine, esprime grande soddisfazione per la condivisione da parte del sindaco Belcastro della proposta di intitolazione di piazza Municipio al "leone" socialista, Giacomo Mancini .

"Giacomo Mancini – affermano i socialisti - è stato un grande politico italiano, portatore degli ideali e dei valori socialisti, profondamente innamorato della sua città e della sua terra, dove ha lasciato tracce tangibili ed indelebili del suo operato e della sua straordinaria lungimiranza. Un socialista "irrequieto" ed indomito innamorato del Mezzogiorno, della Calabria e della sua città alla cui tenacia l'altopiano silano deve la realizzazione della Statale 107, ossia di quella "Strada di Grande Comunicazione" che garantiva un collegamento , allora, moderno, fra le città di Cosenza e Crotone, di cui ha beneficiato e beneficia, nonostante oggi dovrebbe essere riqualificata e messa in sicurezza, anche la nostra San Giovanni in Fiore, su cui è stata realizzata via Panoramica ( ex variate)".