Cosenza
 

"5 anni di amministrazione Chiarello, Campana ha cambiato il suo volto"

Cinque anni fa il comune di Campana vinceva la sua sfida eleggendo un giovane ingegnere, amante del territorio, deciso a prendere in mano le redini della sua comunità natale e a condurla verso la modernizzazione e lo sviluppo. Cinque anni dopo il comune di Campana ha aumentato la sua attrattività, ma rimodernato i sistemi cittadini, ha migliorato la viabilità e le condizioni di vita dei cittadini. Anche durante la pandemia, che ha segnato gli ultimi tre mesi, il comune si è distinto per l'assenza totale di contagi e per il funzionamento del sistema di gestione della crisi, del reperimento dei DPI forniti a tutte le famiglie, della distribuzione tempestiva di aiuti e bonus alimentari. E sulle questioni territoriali il comune di Campana ha riacquisito un ruolo centrale nei processi decisionali, come testimoniano i tantissimi incontri e i tavoli cui il sindaco Chiarello è stato chiamato negli anni a prendere parte e il fatto che sia proprio Campana ad avere la vicepresidenza del MAB Parco della Sila.

"Abbiamo vinto la nostra scommessa – ha dichiarato il sindaco Agostino Chiarello – di portare Campana nel futuro. E l'abbiamo fatto grazie alla sinergia fra amministrazione e macchina comunale con un lavoro su bandi e finanziamenti che ci ha permesso di trasformare il nostro comune senza gravare sulle tasche dei cittadini. Viabilità, illuminazione, restyling del centro storico: l'attrattività del nostro borgo è cambiata con interventi mirati ad agevolare chi viene da fuori e i cittadini.

Abbiamo reso la Fiera della Ronza evento mediatico di rilevanza nazionale, così come l'Incavallicata, e soprattutto abbiamo portato opportunità di lavoro grazie ai tirocini di inclusione sociale, un grandissimo investimento che siamo riusciti a convogliare sul territorio insieme a Bocchigliero e Longobucco e che ha permesso a decine di persone di avere formazione e lavoro. Abbiamo inciso sulla qualità della vita dei cittadini anche in tema di sicurezza, grazie ad una costante sinergia con le forze dell'ordine. Sono stati 5 anni intensi, e se mi guardo dietro le spalle vedo tanto lavoro ma tante soddisfazioni. E nonostante le difficoltà legate alla pandemia e al lockdown, nonostante le difficoltà intrinseche dei paesi delle aree interne per la crisi occupazionale e la lontananza dai centri di potere, vedo una comunità più serena e solidale. La crisi Covid ha prolungato il mandato, di fatto portandolo oltre i cinque anni canonici, ma il mio impegno non cambia e le mie energie continuo a spenderle per il bene dei miei cittadini".