Cosenza
 

Cosenza, illustrato in commissione Sanità il progetto “World Diabetes Day” dell'Istituto Tecnico per le attività sociali “Nitti”

E' stato illustrato in una apposita seduta della Commissione consiliare sanità di Palazzo dei Bruzi, presieduta dalla consigliera Maria Teresa De Marco, il progetto "World Diabetes Day", promosso dall'Istituto Tecnico per le attività sociali "Nitti" di Cosenza e coordinato dalla Professoressa Marcella Carbone, finalizzato alla prevenzione del diabete negli adolescenti. Il progetto sviluppato dall'Istituto Nitti culminerà il prossimo 14 novembre, in coincidenza con la giornata mondiale del diabete, in un incontro-dibattito in programma, alle ore 9,00, nell'aula Magna dello stesso Istituto che ha, nella sua offerta formativa, un indirizzo in bio-tecnologie sanitarie. Dopo i saluti del dirigente scolastico, Prof. Damiano De Paola, l'incontro sarà introdotto dal dott.Luigi De Luca, specialista in medicina interna ed endocrinologia all'Ospedale di Paola. Tra i relatori figurano la dottoressa Pia Salerno dell'Unione Operativa di Medicina Interna dell'Ospedale di Corigliano-Rossano che si soffermerà sul tema "Dal diabete alla prevenzione della sindrome metabolica", la dottoressa Fiorella De Bernardis (pediatra diabetologa) che parlerà di "Diabete mellito in età giovanile. Prevenzione, diagnosi e terapia" e il dottore veterinario Luca Tiano che affronterà gli aspetti relativi al diabete come fattore di rischio anche per gli amici a quattro zampe. Le conclusioni saranno tratte dalla Presidente della commissione consiliare sanità Maria Teresa De Marco che parlerà di salute e prevenzione dei giovani e della rete avviata tra l'organismo consiliare da lei presieduto e l'ITAS Nitti. Una rete che è stata resa ancora più stretta e proficua nel corso della seduta della commissione consiliare sanità alla quale hanno preso parte la Professoressa Marcella Carbone, la dottoressa Pia Salerno e Pasquale Giardino, responsabile dell'Ufficio Stampa e del Cerimoniale della sezione di Cosenza dell'ANCRI (l'Associazione nazionale degli insigniti dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana) che avrà un ruolo importante nella giornata del 14 novembre in quanto metterà a disposizione, in Piazza Cappello, il camper all'interno del quale saranno eseguiti gli screening previsti per la prevenzione del diabete. Durante gli screening sarà misurata la glicemia, la circonferenza addominale, saranno approfonditi i fattori di rischio, in particolare quelli cardiovascolari e saranno distribuiti ai ragazzi dei kit con le indicazioni del regime alimentare da seguire.

Nel corso della commissione sanità, introdotta dalla Presidente De Marco e che indicato nell'obesità la prima causa di malattia nel mondo, rimarcando la necessità di correggere comportamenti e stili di vita per abbracciare un'alimentazione sana ed equilibrata, è stato espresso unanime apprezzamento per l'iniziativa dell'Itas "Nitti", rilevando, da parte di alcuni consiglieri, soprattutto Francesca Cassano, Bianca Rende e Damiano Covelli, la necessità di una presenza più capillare nelle scuole, facendo sì che l'Istituto "Nitti" funga da capofila, per estendere poi l'orizzonte della prevenzione del diabete anche ad altri istituti scolastici della città. Dalla consigliera Bianca Rende è venuta la proposta di una sorta di moral suasion per correggere nelle scuole determinate abitudini alimentari, come il consumo delle merendine, rispetto al quale si potrebbero adottare – ha detto Rende – dei provvedimenti idonei a vietarne la vendita. Per il consigliere Covelli "è importante parlare ai ragazzi e divulgare la cultura della prevenzione nelle aule scolastiche, promuovendo la diffusione di materiali informativi e incontri ganitori-ragazzi". Un intervento volto a modificare i menu delle mense scolastiche, sempre a scopo preventivo, è venuto anche dal consigliere comunale Massimo Lo Gullo.