Cosenza
 

Cariati (Cs), il Comune: “Acque eccellenti, arriva la conferma dell’Arpacal”

"Cariati si conferma destinazione turistica eco-sostenibile e di qualità, per le sue acque e per le sue spiagge a misura di bambino. A confermarlo, anche per questa estate, sono sia l'Arpacal che nei giorni scorsi ha certificato eccellente lo jonio cariatese; sia i pediatri italiani che hanno assegnato ancora una volta al litorale cariatese la prestigiosa Bandiera Verde". È quanto fa sapere l'Amministrazione Comunale sottolineando che si tratta di risultati importanti e che qualificano l'impegno di tutti, dell'istituzione, delle associazioni e dell'intera comunità nella direzione della difesa, della condivisione e della promozione della sostenibilità ambientale ed anche del turismo etico.

Da Santa Maria a Punta S.Cataldo, dalla foce del Pannizzaro al Canale Moranera, passando dal Vallone dei Totani. Le acque che lambiscono Cariati – è scritto in un comunicato stampa del Comune - sono eccellenti. Lo confermano le analisi dell'Arpacal.

Acqua limpida e bassa vicino alla riva, sabbia per torri e castelli, bagnini e scialuppe di salvataggio, giochi, spazi per cambiare il pannolino o allattare, e nelle vicinanze gelaterie, locali per l'aperitivo e ristoranti per i grandi.

Sono, questi, i criteri su cui si sono basati 2.550 pediatri italiani ed europei per assegnare la Bandiera Verde. La Calabria è al primo posto tra le regioni italiane con maggior numero di comuni interessati.

Anche per il 2019 la rete internazionale dei pediatri ha riconosciuto le spiagge cariatesi a misura di bambini, assegnando la BANDIERA VERDE, a Cariati che risulta tra i 142 comuni italiani e spagnoli e tra i 18 comuni calabresi insigniti di questo importante riconoscimento assegnato da LEGAMBIENTE.