Cosenza
 

Rende (Cs), Forza Italia: "Nessuno fuori da ruoli parli a nome del partito. Da Rcd solo strumentalizzazione"

La presa di posizione politica dei consiglieri comunali di Rende Mario Bruno, Mario Bartucci, Enrico Monaco, Annarita Pulicani e Serena Russo esplicitata ieri sulla stampa, in merito al metodo scelto per l'individuazione di Mario Occhiuto a candidato governatore della regione Calabria, non è stata affatto gradita da Forza Italia Rende. I referenti del partito locale, dall'assessore Munno passando per il capogruppo Aceto, per il consigliere Cava e per il coordinatore Manna, rispondono al vetriolo ai colleghi.

"Nessuno, al di fuori dei ruoli ufficiali, parli a nome del partito locale. Invitiamo, pertanto, i signori consiglieri comunali di Rcd a chiarire ogni posizione. Nel merito - è scritto in una nota di Forza Italia a firma dei rappresentanti locali del partito- nessuno di loro ha mai partecipato a riunioni di gruppo ed a decisioni della nostra unità locale. Anzi, per di più, proprio in più occasioni nei diversi Consigli comunali, hanno votato spesso in difformità alle nostre scelte ed alle nostre idee amministrative, non condividendo nulla del percorso politico, chiaro, intrapreso. A livello nazionale il loro referente ed il loro partito sono stati fianco a fianco con il Pd di Matteo Renzi. In chiave locale, per restare a Rende ed in città, alcun avvicinamento è stato perpetrato. Da qui riteniamo che la nota sia vergata strumentalmente e sia assolutamente sterile rispetto al dibattito politico che, invero, si sta incanalando verso una direzione chiara e senza fraintendimenti di sorta. Forza Italia è proiettata al prossimo futuro che, certamente, sarà appannaggio dei cittadini e di chi riterrà utile alla crescita della nostra area urbana l'apporto di uomini e donne che, finora, hanno sposato il nostro progetto. Non quello di altri".