Cosenza
 

Cassano (Cs), la proposta di Mario Muccio: “Una consulta per i problemi del territorio”

Una Consulta per i problemi del territorio. La proposta è stata avanzata dal commissario straordinario, Mario Muccio, alla platea dei tecnici locali convenuti, su invito dell'organismo commissariale, nel salone di rappresentanza del Palazzo di Città. Il vice prefetto Muccio, dopo avere raccolto alcune proposte da trasferire, insieme a quelle del Comune, eventualmente alla Regione Calabria riguardanti osservazioni migliorative da apportare al PSA, ha proposto alla nutrita rappresentanza di ingegneri, architetti, geologi e geometri presenti, la costituzione di una Consulta per i problemi del Territorio. Un organismo consultivo e propositivo, non vincolante per l'amministrazione, attraverso il quale il l'ente locale intende promuovere la partecipazione gratuita e volontaria dei tecnici professionisti locali, in quanto sicuramente radicati e conoscitori delle peculiarità e dei problemi del territorio cassanese. Un organismo, "agile e poco burocratico", ha sottolineato il commissario Muccio, che dovrà interagire con l'amministrazione straordinaria in carica, non oltre la fine del mandato, offrendo il contributo di idee e suggerimenti in materia di politiche del territorio, ai fini del corretto uso e della sua valorizzazione, a supporto degli uffici dell'ente, in vista di prossime scadenze, per aiutare la comunità cassanese e crescere. L'iniziativa, chiaro strumento di democrazia diretta, è stata accolta favorevolmente dai tecnici intervenuti che si sono complimentati con l'amministratore straordinario sottoscrivendo l'adesione alla proposta. E' appena il caso di evidenziare che la costituzione della Consulta tecnica in questione, con compiti legati alla materia urbanistica, paesaggistica, ambientale e territoriale, rappresenta un singolare esempio di apertura e di partecipazione democratica in provincia e in tutta la Calabria.