Cosenza
 

Corigliano Rossano al Festival di Sanremo, seconda edizione dell’iniziativa curata dal giornalista Fabio Pistoia

Anche il prossimo anno ormai alle porte, nella prima decade del mese di febbraio, nella splendida cornice di Sanremo, in concomitanza con l'edizione n. 69 del celebre Festival della Canzone Italiana (in programma dal 5 al 9), avrà luogo la seconda edizione dell'iniziativa nazionale di marketing territoriale denominata "Made in Italy". Come già avvenuto lo scorso anno, si tratta di una serie di momenti dedicati alle eccellenze delle diverse regioni italiane, che si terranno mediante una serie di esposizioni (creazioni d'arte, prodotti tipici, testi di autori locali) nel centro di Sanremo, dislocate sia in modo permanente che itinerante tra le hall di strutture ricettive, nonché presso associazioni del luogo. Il tutto, a differenza di altre manifestazioni, non ha scopo di lucro e non prevede alcun ingente impegno economico per le aziende e i singoli partecipanti.
L'iniziativa è curata da un gruppo di giornalisti freelance e/o collaboratori di agenzie di stampa, blogger e professionisti del mondo della comunicazione provenienti da diverse località italiane, in collaborazione con realtà culturali sanremesi. Referente per la regione Calabria è il giornalista Fabio Pistoia, di Corigliano Rossano (Cosenza). Un ruolo centrale sarà svolto dalla Sibaritide, presente con testi di autori locali, prodotti enogastronomici, creazioni d'arte, gruppi folkloristici.

I diversi momenti che vedranno il comprensorio ionico tra i protagonisti nel periodo clou della "Città dei fiori" saranno divulgati quotidianamente agli organi d'informazione attraverso comunicati stampa, foto e video.
Nella prima edizione dell'iniziativa, in particolare, ampia risonanza hanno avuto le clementine, portate in omaggio anche a numerosi dei cantanti "big" in gara, ed altri prodotti del territorio, nonché alcune creazioni realizzate dall'Associazione "L'Officina delle Idee" e donate ad artisti e showgirl. Per informazioni e prenotazioni è possibile scrivere all'indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .